DAY 8 – ZVEREV, #NEXTGEN GIÀ CAMPIONE
Battuto Djokovic, che annuncia Agassi come coach, Sascha vince il suo primo 1000!

20.00 – E con questo vi salutiamo, vi ringraziamo di averci seguito e chiudiamo il nostro liveblog. Al prossimo anno, ciao!

19.12 – Il campione, Alexander Zverev, è arrivato in conferenza dopo la vittoria in finale su Djokovic: “Sono molto contento per la mia performance in tutta la settimana. Specialmente oggi, uno dei migliori match che abbia mai giocato, forse. Sapevo di dover aggredirlo dal primo punto all’ultimo. Era molto importante per me rimanere così fino all’ultimo punto.”

Zverev ha vinto il torneo più importante della carriera fino ad ora: “Durante il torneo ho provato a non pensarci. Ma ora che tutto è finito, sono molto, molto contento, per il titolo che ho vinto. È uno dei tornei più prestigiosi al mondo, soprattutto sulla terra rossa. E sulla terra è sempre difficile, mentalmente e fisicamente.”

Zverev ora giocherà Parigi con molta sicurezza in più: “Credo che il favorito per il Roland Garros sia ancora Rafa Nadal. Oserei dire grande favorito. Il resto dei giocatori, quel gruppo è abbastanza aperto. Novak sta giocando di nuovo molto bene. Io ho appena vinto qui, quindi anche io mi devo mettere in quella lista. Non voglio sembrare che dico di essere il favorito.”

18.15Djokovic ha confermato in conferenza stampa che lavorerà ufficialmente con André Agassi a partire dal torneo di Parigi. I due hanno parlato per le passate due settimane e alla fine Agassi ha deciso di accettare l’offerta del serbo. “Lui conosce il gioco, ha il senso dei valori familiari, fa filantropia. Lui ha passato tutto quello che sto passando io. Mi piace ogni conversazione che faccio con lui. È una persona molto umile, molto educata. Può contribuire alla mia vita fuori e dentro il campo. È una persona che può contribuire alla mia vita sia dentro che fuori dal campo. Sento che siamo già molto vicini l’uno all’altro e stiamo creando un bel legame. Siamo molto eccitati di lavorare insieme e vedere dove questo ci porterà. Non abbiamo nessun accordo sul lungo periodo. Stiamo cercando soltanto di conoscerci meglio a Paris. Non rimarrà con me tutto il torneo, starà soltanto per un po’ di tempo.”

Sulla partita ha detto: “Oggi ho giocato particolarmente male, non sono riuscito a trovare alcun ritmo. Ho fatto molti errori gratuiti, ho iniziato male, perso il servizio. Contro uno come lui che serve potente, questo gli fa guadagnare molta sicurezza. Le condizioni erano molto diverse, non ho giocato in diurna da un paio di giorni. Ho giocato una settimana molto buona, fino ad oggi. Dall’inizio, non è stato il match per me. Congratulazioni a Zverev per il suo primo Masters 1000, ha meritato la vittoria.”

17.56 – “Vincere qua è una delle memorie più belle della mia carriera. Giocare una finale contro Djokovic è stato un onore. (Rivolgendosi a Novak) Sono sicuro che a Parigi sarai uno dei favoriti anche se non sei riuscito a vincere oggi.” ha risposto Zverev alle domande di Filippo Volandri

17.51 – Novak Djokovic nella cerimonia di premiazione: “Congratulazioni a Zverev e al suo team. Ti auguro altri grandi traguardi come questo. Non sono riuscito a giocare come ieri, quando ho giocato una delle mie migliori partite quest’anno. Grazie a tutto il pubblico, è sempre un piacere giocare qui davanti a voi”

17.40 – Alexander Zverev è il campione maschile degli Internazionali BNL d’Italia! 6-4 6-3 sul numero 2 del mondo, Novak Djokovic. Il 20enne tedesco vince alla prima finale un titolo Masters 1000, più giovane vincitore di sempre, senza concedere una singola palla break. Djokovic ha servito per rimanere nel set ma ha regalato un matchpoint a Zverev con un doppio fallo. E nel successivo punto ha spedito lungo un rovescio regalando all’avversario il match.

17.32Elina Svitolina in conferenza stampa ha parlato del match: “Dovevo essere paziente, perché lei ti rigioca molte palle indietro, ti fa sbagliare, anche colpi molto facili quando ti senti sotto pressione. È il gioco di Simona. Qualche volta riesce davvero a dominarti, a giocare molto forte. Ho dovuto pazientare, aspettare la mia opportunità e sfruttarla. Questo era l’obbiettivo.”

Elina ha “approfittato” della scivolata che ha causato una storta alla caviglia ad Halep, ma anche lei ha chiamato il fisioterapista nel match: “Nel primo set faticavo. Mi sono fatta male all’inguine pochi giorni fa e faticavo per questo. Bene per me che avevo il fisioterapista e che ho recuperato più velocemente del previsto. Non che abbia giocato male nel primo set, una o due palle l’hanno deciso. Il mio coach pensava fossi nervosa ma non era vero, semplicemente sbagliavo molto!” – ha riso.

“È uno dei giorni migliori della mia carriera, insieme al torneo di Dubai, che è stato molto difficile perché entravo per la prima volta nella top 10. E anche le Olimpiadi, quello è stato il più bel giorno (quando ha battuto Serena Williams, ndr). Questo giorno lo mettiamo in top 3.”

Svitolina è numero 1 della WTA Race, è tornata in top 10, ha vinto il quarto titolo in stagione e secondo Premier 5. L’attenzione di tutti è puntata su di lei: “È bello che i media si focalizzino anche su altri giocatori, perché ci sono tante giocatrici e tante che sono state in top 5 e top 10 per molti anni. Dovrebbe essere così sempre. Non dovremmo sempre concentrarci su una o due giocatrici. Dovrebbe essere una cosa più grande di così. Quando sei top 10 o top 10 significa che stai facendo bene.

Le persone dovrebbero fare pià attenzione alle altre ma anche i media. Io non ci penso, all’attenzione dei media. Fa parte del lavoro, avere un buon ranking, è quello per cui lavoro, e fa parte del tennis.”

Elina ha una favorita per il titolo a Parigi? “Una domanda molto insidiosa (ride). Non c’è nessuna che posso dire sia favorita.”

17.33 – Complicato game tenuto da Novak Djokovic, che è costretto ad annullare una palla del doppio break ad Alexander Zverev, per poi vincere il game ai vantaggi. È sotto 3-2 e deve recuperare un break. Al cambio campo Zverev si è alzato prima del dovuto dalla panchina, lanciando un chiaro segnale a Djokovic: “Sono pronto a giocare”

17.12 – Zverev chirurgico ma Novak poteva fare di più, nel terzo game del secondo set il tedesco si guadagna una palla break con un rovescio lungolinea potente e preciso. Nel punto successivo il serbo sbaglia un dritto in rete in uscita dal servizio. Ed è break per >verev che conduce 2-1

17.10“La mia caviglia è dolorante, è un po’ gonfia, ma è normale. È stato molto difficile quando l’ho storta nel primo set.” Simona Halep ha parlato dell’infortunio che la bloccata in finale – “Nel primo set, sul 5-3 ho giocato un dritto a sventaglio e ho sentito ancora il dolore. Così me la sono fatta fasciare, per non peggiorare la situazione. Non voglio mai abbandonare un match, quindi ho cercato di vincere il secondo set. Non ci sono riuscita, ed è stato troppo duro continuare. Meglio andarci piano. Mi fa ancora male quando cammino. Ha vinto molti tornei. Cercherò di recuperare in tempo per il Roland Garros. Per fortuna non è un brutto infortunio.”

Halep per i bookmakers rimane la favorita per il titolo a Parigi: “Se sono la favorita per il Roland Garros? No. Chi lo è? Almeno altre quindici giocatrici.” – ha detto ridendo.

17.00 – Zverev non trema. Serve per il set e chiude il primo set 6-4 su Novak Djokovic, impressionante. 5 ace per lui in questo primo set. Nessun break point concesso

16.51 – Elina Svitolina in conferenza stampa, con il suo trofeo. L’ucraina ha vinto il suo secondo titolo Premier 5, dopo quello di Dubai. Quello di Roma, come ci ha spiegato, è stata una conferma delle sensazioni che poi l’hanno portata a vincere il suo primo grande torneo. Ora sa che può giocarsela anche sulla terra rossa.

16.45 – Djokovic e Zverev in campo. Il giovane tedesco non sembra soffrire della pressione del grande palco. Vince il sorteggio, sceglie di ricevere e la mossa funziona: in maniera molto cinica strappa il servizio a Djokovic alla prima occasione. Il serbo non ha ancora avuto una chance per riportare in parità il punteggio. 4-3 al cambio campo

16.22 – Nicolas Mahut e Pierre-Hugues Herbert sono i campioni di doppio del torneo maschile! Vincono su Dodig e Granollers 4-6 6-4 10-3!

https://twitter.com/InteBNLdItalia/status/866296695646302208

16.15 – Si è tenuta oggi la conferenza stampa di fine torneo. Quest’anno, record assoluto di biglietti, 223.583 tagliandi! In merito, è previsto un ulteriore sforzo in merito alle Pre-Qualificazioni. Su un possibile Upgrade del torneo, da 7 a 10-12 giorni: “Da parte nostra abbiamo i numeri e i commenti entusiastici del Board ATP” – ha detto il presidente FIT, Angelo Binaghi. Per leggere tutto quello che è successo, clicca qua!

16.08 – Halep in conferenza stampa con una fasciatura vistosa alla caviglia, ha detto che ha provato a giocare il secondo set dopo l’infortunio ma sentiva dolore, e tutt’ora le fa male camminare. Non è riuscita a vincere il secondo parziale e per questo ha scelto praticamente di non giocare il terzo, per non aggravare l’infortunio. Quando le è stato chiesto se si considera la favorita per vincere il Roland Garros ha detto: “No. Almeno altre 15 giocatrici possono vincerlo.”

15.55Ragazzi, grazie! <3 <3 
Perché il nostro sito ha fatto il boom di visualizzazioni e voi siete stati almeno 18 minuti in media, di cui la maggior parte sappiamo (LO SAPPIAMO, siamo modesti) che siete stati con noi sul liveblog! Grazie ancora!

15.35 – E tra mezz’ora la finale maschile, Novak Djokovic contro Alexander Zverev. Per non farci mancare niente la banda sta suonando sul Centrale. Il campione serbo ha detto che farà di tutto per far sì che il giovane tedesco non metta le mani sul trofeo. Vediamo come si è preparato:

15.32 – Cerimonia troppo divertente, Elina Svitolina fa cadere il coperchio del trofeo inavvertitamente. Attimi di panico per due secondi ma poi tutti scoppiano a ridere. Halep si congratula con la sua avversaria, la campionessa del torneo ringrazia il suo team, gli organizzatori del torneo, e tutti gli addetti ai lavori.

https://twitter.com/SuperTennisTv/status/866285771157798912

15.24 – Le giocatrici WTA hanno votato Roma come miglior torneo WTA nella categoria Premier 5! Svitolina premia il presidente FIT Angelo Binaghi!

15.14 – Elina Svitolina vince il torneo femminile degli Internazionali BNL d’Italia! Batte Simona Halep in rimonta 4-6 7-5 6-1! È il suo secondo trionfo nei tornei Premier 5 quest’anno, dopo aver vinto il torneo di Dubai a febbraio. Halep sopra 5-2 nel primo set ha subito una storta alla caviglia che le ha rovinato la performance. Nel terzo set questo infortunio si è fatto sentire di più e non c’è stata storia

15.08 – Svitolina conduce 5-0 dopo aver annullato una palla break ad Halep. La romena si siede al cambio campo con l’asciugamano a coprirle la faccia, cercando di recuperare concentrazione.

15.05 – Halep molto scarica sulle gambe, si vede che la caviglia le sta dando problemi. Svitolina ha un doppio break e solo se le sparassero dalla tribuna potrebbe perdere questo match. 4-0

14.55 – Halep ha perso di concentrazione, forse anche il fisico sta risentendo di quel piccolo infortunio. Perde il servizio molto facilmente nel primo game del terzo set. 2-0 Svitolina

14.50 – Svitolina vince il secondo set, dopo aver conquistato tre palle break. 7-5. Halep sembra accusare l’infortunio fisico.

14.43 – Dopo essersi fatta fasciare la caviglia, Halep tiene il servizio con facilità e così fa Svitolina. 6-5 per l’ucraina.

14.31 – Svitolina serve per il set ma è controbreak! Simona Halep annulla un set point e strappa il servizio all’ucraina, 5-4 nel terzo set. In realtà è più Svitolina ad aver regalato il servizio, dato che sul 40-40 ha commesso doppio fallo, regalando una palla break.

Halep al cambio campo chiama ancora la fisioterapista e riceve un medical time out e una fasciatura alla caviglia.

14.25 – Chiamare il fisioterapista ha funzionato? Svitolina si è portata avanti 0-40 e ha breakkato alla seconda palla break, quando Halep ha spedito un colpo in rete dopo la risposta della ucraina.

14.23 – Sopra 4-3, Simona Halep chiama l’allenatore al cambio campo. Elina Svitolina chiama il fisioterapista, si fa toccare un po’ le spalle, un po’ le anche, un po’ le gambe, ma non sembra avere nulla di grave.

14.17 – Simona Halep sul 30-30 commette doppio fallo ma nel punto successivo Svitolina sbaglia la risposta. La romena tiene poi il servizio Ora gli scambi sono più tirati, così come il punteggio. 3-3

14.15Martina Hingis e Chan Yung-Jan sono le campionesse di doppio degli Internazionali BNL d’Italia! Hanno battuto la coppia che ha vinto l’oro olimpico a Rio 2016, Elena Vesnina ed Ekaterina Makarova, con il punteggio di 7-5 7-6(4). Le due erano sotto 5-3 nel punteggio nel secondo set. Qui per leggerne di più!

https://twitter.com/InteBNLdItalia/status/866265724301574145

14.10 – Svitolina cerca di ribaltare il match e si conquista un altro break. Halep però non la lascia sfuggire via. Spreca una palla break, quando con il dritto deve chiudere in lungolinea a campo aperto, ma poi è Svitolina a regalarle il servizio quando al terzo break point decide di fare uno rovescio slice incrociato che finisce in corridio. 3-2 senza break. Il pubblico è tutto per la romena

14.03 – Ma Svitolina non vuole ancora abbandonare il match, alla prima palla break del secondo set strappa il servizio a Simona Halep e poi tiene facilmente il servizio, 2-1 per lei.

13.59 – Halep torna in controllo del match, strappa il servizio a Svitolina anche nel secondo set.

13.50 – Un piccolo incidente che poteva costarle il set, ma Halep riesce a servire per chiuderlo 6-4. Al cambio campo medical time out per Simona, che si fa massaggiare la caviglia che si è storta sul 5-2.

13.48 – Simona Halep serve per il set una seconda volta, Svitolina ha tenuto il servizio, 5-4. La romena ha chiamato il coach Darren Cahill al cambio campo. Non una sola parola sulla caviglia. Halep è stata zitta durante tutto il coaching e Cahill le ha solo parlato di tattica. Evidentemente la storta non è stata poi così grave.

13.43 – Attenzione! Halep, servendo per il set, nel primo punto perde l’equilibrio e subisce una storta alla caviglia sinistra, cadendo a terra. La romena si rialza e sembra stare bene, ma accusa subito l’accaduto: perde infatti il servizio, 5-3.
Halep non sembra sofferente in volto ma la storta si vede che le ha tolto sicurezza e forse anche qualcosa dal punto di vista fisico.

13.41 – Halep è troppo brava al momento. Svitolina non sbaglia poi più di tanto, ma la romena è troppo solida, controlla lo scambio e mette alle corde l’avversaria. Quando Svitolina mette a rete un dritto, è doppio break per Halep. 5-2.

13.38 – Per farvi capire la qualità di questo match fin’ora.

https://twitter.com/InteBNLdItalia/status/866256364766724096

13.31 – Halep mette in costante pressione Svitolina, che tiene ma è costretta a concedere qualcosa. L’ucraina, dopo aver concesso ed annullato tre palle break, una nel primo game di servizio, due nel secondo, cede la battuta alla romena nel quinto game. 3-2 Halep e servizio

13.20 – Tempo di bilanci anche per noi, ora che Halep e Svitolina sono in campo. Il presidente FIT Angelo Binaghi ha parlato nella conferenza stampa di fine torneo, per analizzare tutte le chiavi del successo dell’edizione di quest’anno! A breve vi racconteremo come è andata!

12.50 – Siamo all’atto finale di una settimana di gran tennis. La finale femminile inizierà tra pochi minuti, quella maschile alle ore 16.00. Simona Halep contro Elina Svitolina, entrambe alla loro prima finale a Roma. È il secondo incontro di sempre tra le due, l’ultima volta fu nel round robin del Master per top20 nel torneo di Sofia, la romena vinse 6-1 6-1. Novak Djokovic invece cercherà di vincere il suo quinto trofeo a Roma, una delle città che ama di più. Il serbo si è finalmente ritrovato dopo la semifinale con Thiem, dominata 6-1 6-0. Affronterà il ventenne Alexander Zverev, tennista #NextGen che è primo nella Race to Milan. I due si affrontano per la prima volta in assoluto. Se vincesse Djokovic sarebbe il 31esimo Masters 1000, staccherebbe Nadal nella classifica di vincitori all-time. Se vincesse Zverev sarebbe il più giovane vincitore di un Masters 1000 di sempre. Per altre curiosità sulle finali, clicca qui.

Oggi è l’atto conclusivo, ma è un attimo a tornare a quando tutto iniziò, quando l’essere umano per la prima volta, iniziò a giocare un match di tennis:

Potete seguire tutte e due le finali con noi, se non avete un biglietto per lo stadio Centrale. Oppure seguiteci lo stesso anche se siete allo stadio, sulla nostra App, per rivivere nero su bianco le emozioni che avete provato live. Che è ancora più bello.