Femminile: subito blockbuster
Azarenka-Osaka e Sharapova-Barty

Nella luce del tardo pomeriggio romano, in una cornice splendida e sotto gli occhi emozionati di Camilla Rosatello e Catherine “CiCi” Bellis, le mani di Kei Nishikori e Marco Cecchinato hanno dato forma al tabellone principale femminile della 75esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia. Il palcoscenico era quello del Campo Pietrangeli, il campo che tutto il mondo invidia al Foro Italico, alla presenza di colui al quale è intitolato.
Dando il primo sguardo al main draw, la prima cosa che salta agli occhi è quanto impervio sia il cammino di Simona Halep, la prima testa di serie. La rumena, che proprio in questo torneo trovò il primo exploit della sua carriera (la semifinale del 2013, partendo dalle quali), dopo il bye al primo turno dovrà vedersela contro la vincente tra Victoria Azarenka e Naomi Osaka. E’ uno dei diversi primi turni “blockbuster” proposti da questo torneo che, grazie a un campo di partecipazione simile a quello di uno Slam, non comprende tra le teste di serie nomi quali quello della giapponese. Halep ha sul suo cammino anche Madison Keys (13, possibile terzo turno) e una tra Sloane Stephens (9) e Caroline Garcia (7), reduce dalla semifinale a Madrid. Un quarto di ferro, che comprende anche le nostre Camilla Rosatello e Sara Errani.
Nella sezione subito sotto del tabellone Garbine Muguruza (3) e Jelena Ostapenko (5), le due più recenti campionesse del Roland Garros, sembrerebbero destinate a scontrarsi nei quarti di finale. La serie di nomi che si pone anche sulla loro strada è però di assoluto prestigio: la spagnola nata in Venezuela debutterà contro una tra Daria Gavrilova, sempre a suo agio al Foro Italico, e proprio CiCi Bellis, che ha visto sorteggiare il suo nome in uno dei settori più complessi del torneo. Questo è anche il settore di un altro primo turno potenzialmente da pelle d’oca, quello tra Maria Sharapova e Ashleigh Barty (16). Jelena Ostapenko potrebbe invece debuttare contro la romena Mihaela Buzarnescu, recente finalista a Praga e una delle sorprese di questo 2018. La campionessa in carica del Roland Garros dovrà poi vedersela con Petra Kvitova (10), sempre che recuperi in tempo dalle fatiche madrilene e che riesca a superare un primo turno difficile contro l’ex Top10 Johanna Konta.
Nell’altra metà di tabellone, sarà interessante vedere se anche Kiki Bertens e Karolina Plikova (6) riprenderanno fiato in tempo dopo il weekend conclusivo di Madrid. L’olandese, una delle più temibili di questo 2018 sul rosso, dovrebbe superare la greca Maria Sakkari per sfidare la ceca. Il quarto di finale è quello di Elina Svitolina (4), campionessa in carica. L’ucraina è attesa da una potenziale sfida al terzo turno contro Daria Kasatkina (14), anche lei protagonista a Madrid.
Infine, nel quarto di tabellone presidiato da Caroline Wozniacki (2), sembra promettere spettacolo il primo turno tra la statunitense Coco Vandeweghe (12) e la giovane estone Anett Kontaveit, entrambe dalla palla pesante e con un gioco orientato all’attacco. Sono entrambe nello spicchio di tabellone che vede Venus Williams (8) beneficiaria di un bye al primo turno, prima di debuttare contro la vincente di Vesnina-Siegemund e nella speranza di vederla fare un altro grande torneo a Roma, dopo i quarti di finale dello scorso anno. Sono passati 19 anni, l’età di CiCi Bellis, da quando Venus conquistava un’edizione storica degli Internazionali BNL d’Italia.

Di seguito i primi turni più interessanti e i quarti di finale teorici (secondo il seeding).

I primi turni da seguire:

Victoria Azarenka (BLR) c. Naomi Osaka (JPN)
(9) Sloane Stephens (USA) c. Barbora Strycova (CZE)
Maria Sharapova (RUS) c. (16) Ashleigh Barty (AUS)
(10) Petra Kvitova (CZE) c. Johanna Konta (GBR)
(12) Coco Vandeweghe (USA) c. Anett Kontaveit (EST)

I quarti teorici:

(1) Simona Halep (ROU) c. (7) Caroline Garcia (FRA)
(3) Garbine Muguruza (ESP) c. (5) Jelena Ostapenko (LAT)
(6) Karolina Pliskova (CZE) c. (4) Elina Svitolina (UKR)
(8) Venus Williams (USA) c. (2) Caroline Wozniacki (DEN)