News

L’INTERVENTO DI BINAGHI
“La conquista del Colosseo punto di partenza”

ROMA – “Questa volta non avrò bisogno dei grafici per dimostrarvi quanto sarà grande ed importante questa nuova edizione degli Internazionali BNL d’Italia”. Così il Presidente della FIT Angelo Binaghi ha aperto il suo intervento nel corso della conferenza stampa di presentazione del torneo che si è tenuta presso la Sala delle Armi del Foro Italico a Roma. “Il numero e l’importanza dei dirigenti che sono oggi presenti – ha continuato Binaghi è per noi senza precedenti e testimonia quanto gli Internazionali siano diventati patrimonio di tutto lo sport italiano. Credo che Giovanni, Franco, Alberto, Roberto e Carlo, che gestiscono con noi la manifestazione per conto della Coni Servizi, siano orgogliosi quanto me di vedere quanti Presidenti di grandi Federazioni e di Enti di Promozione Sportiva, rappresentanti del territorio, siano oggi alla presentazione di questo torneo”.

Quindi Binaghi ha sottolineato la presenza delle istituzioni della città di Roma: “Abbiamo finalmente la presenza del Sindaco, che dovrebbe essere una cosa normale alla presentazione di una manifestazione di questo livello, ma così non è stato e noi sappiamo quanto distacco sia stato creato negli anni tra gli Internazionali e il Campidoglio e quanto sia lo spazio che deve essere ancora recuperato. Ma siamo sulla strada buona, la conquista del Colosseo, per la quale debbo ringraziare il Soprintendente e il Ministero dei Beni Culturali, non è solo un punto di arrivo per chi, come me, ha sempre creduto che tra le eccellenze dei vari settori della nostra vita civile ci debbano essere delle sinergie che consentano, come ad esempio in questo caso, allo sport di veicolare nel mondo le bellezze storiche e artistiche della nostra civiltà. La conquista del Colosseo è anche un punto di partenza, perché significa che tra noi e la città di Roma non ci sono finalmente più barriere e preconcetti e possiamo finalmente avviare la fase delle sinergie a tutto campo”.

Poi ancora rivolto alle istituzioni: “Ringrazio l’Assessore Frongia, per l’attenzione con la quale ha seguito le necessità che gli abbiamo sottoposto. Con lui ci siamo capiti sin dal primo minuto e ci siamo inventati un nuovo tipo di manifestazione, un po’ come esistono i prodotti a chilometro zero. Noi abbiamo inventato la manifestazione sportiva a contributo pubblico zero e a biglietti omaggio, per l’ente pubblico, zero. Avevate mai visto una manifestazione così importante, che crea un indotto di oltre 100 milioni di euro all’anno per la città che non chiede un euro di contributo pubblico e una amministrazione comunale che non chiede un solo biglietto omaggio? Noi ci siamo riusciti. Questo naturalmente non esime l’Assessore dal dover fornire la sua presenza-assistenza, tramite apposito pass, soprattutto nelle fasi iniziali del torneo, quando ci sarà da lavorare duramente perché tutto sia in ordine in modo tale che l’invasione di pubblico al Foro Italico avvenga in modo ordinato e perché le interazioni con la città vadano nel modo corretto”.

Quindi qualche dato sul torneo, uno dei più importanti del circuito mondiale. “Permettetemi di dare solo alcuni numeri ai nostri nuovi ospiti per spiegargli bene la dimensione di questo fenomeno. Questa è la fase finale del torneo più grande del mondo. Altrove in un torneo di questo livello normalmente si confrontano circa 200 atleti, che non sono niente rispetto ai 15.121 partecipanti che finora hanno preso parte quest’anno agli Internazionali attraverso le pre qualificazioni. Lo scorso anno sono stati 9.019 e il prossimo anno supereremo ampiamente quota 20.000. Ci saranno oltre 200.000 spettatori paganti, supereremo il record dello scorso anno con un incasso, di sola biglietteria, di oltre 12 milioni di euro. I dati della prevendita confermano quanto dico, con un incremento rispetto allo scorso anno di oltre il 13%. Infine avremo un fatturato di oltre 33 milioni di euro, anch’esso record, che significa che incassiamo oltre 4 milioni di euro per ogni giornata di gara. Credo che siano numeri impressionanti, in gran parte sostenuti dalla promozione che il nostro canale televisivo SuperTennis fa tutto l’anno per gli Internazionali. E, dulcis in fundo, presentiamo oggi il rinnovo della partnership con la BNL per i prossimi 8 anni. Non lo so esattamente, ma potrebbe essere il contratto di sponsorizzazione più grande della storia dell’intero sport italiano, di sicuro per noi rappresenta la certezza di poter continuare a far crescere nel medio periodo gli Internazionali e il tennis Italiano lavorando fianco a fianco con il Presidente Abete e con tutti i suoi collaboratori, in un clima che oramai è di vera e propria amicizia, con un solo obiettivo che è quello di far diventare sempre più importante e conosciuto il nome degli Internazionali”.

Infine spazio a una nuova stimolante avventura: “C’è un’altra grande novità – ha detto Binaghi – questo sarà il primo anno in cui con la Coni Servizi non ci fermeremo neanche un attimo perché come sapete a novembre a Milano avremo le Next Gen Atp Finals, il Master della nuova generazione di campioni del tennis mondiale che fa parte della nuova strategia di sviluppo del tennis italiano. Dopo aver portato il tennis tutto l’anno nelle nostre case con SuperTennis ed aver incominciato a portare gli Internazionali sempre più dentro Roma e Roma dentro gli Internazionali, porteremo il grande tennis a Milano e in seguito speriamo anche in altre grandi città, allargando il raggio d’azione fisico e temporale del nostro sport in Italia per renderlo sempre più popolare e aver così più probabilità di ottenere grandi successi sportivi. Mi sembra che di novità ce ne siano abbastanza per essere sicuri che questa sarà una edizione molto speciale degli Internazionali per la quale sta lavorando personalmente anche il nostro presidente Malagò, che conta di farci avere per la fase finale del torneo una sorpresa davvero speciale”.