News
Pre-qualificazioni

Pre-qualificazioni IBI24, il torneo più partecipato al mondo: il calendario

Sarà un lungo viaggio quello che porterà una manciata di giocatori a realizzare il sogno di una vita: partecipare agli Internazionali BNL d’Italia. Ma per farlo occorre superare la rivalità di oltre 20 mila sfidanti e vincere il torneo di pre-qualificazione

Conquistare una wild card per l’edizione 2024 degli Internazionali BNL d’Italia è un sogno condiviso da moltissimi tennisti. A voler essere precisi sono stati 19.218 i tesserati alla FITP che hanno affrontato il lungo viaggio in più fasi del torneo più partecipato al mondo. Una vera e propria festa del popolo del tennis, capace di coinvolgere dall’ultimo degli amatori (la fase iniziale coinvolge non agonisti con classifica da 4.Nc) al professionista che magari su una vittoria alle pre-qualificazioni conta per guadagnare il main draw del Masters 1000 romano e spiccare il volo per conquistare gli onori del circuito Atp o Wta.

Ma andiamo con ordine. I tornei sono riservati ai giocatori italiani in possesso di una tessera agonistica di tennis valida per l’anno 2024. Tale limitazione non si applica però nella prima fase del torneo. I tornei sono strutturati in 4 diverse fasi.

PRE-QUALIFICAZIONI INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA 2024: UN SOGNO IN 4 FASI

Roma, Torneo di Prequalificazione Internazionali BNL d’ Italia

PRIMA FASE – Da disputarsi a partire dal mese di settembre, e comunque prima della relativa data regionale della seconda fase. Verranno organizzati dei tornei TPRA limitati ai giocatori di classifica 4.NC, 4.6, 4.5 e 4.4. Verrà organizzato un tabellone di singolare maschile ed un tabellone di singolare femminile.

Le partite, in questa fase, si disputeranno con punteggio “NEXT GEN ridotto”, ovvero 2 set ai 4 games con tiebreak sul 3 pari e vantaggio TPRA (Killer Point al II° vantaggio e sceglie il lato chi risponde), tiebreak a 7 punti al posto del terzo set. Il Let sul servizio è valido.

SECONDA FASE – Da disputarsi tra il mese di settembre/ottobre 2023 ed il mese di aprile 2024. In ogni provincia d’Italia (fatti salvi accorpamenti di più provincie, previa approvazione FITP) verrà organizzato un torneo provinciale per i giocatori di classifica da 4.NC a 4.1. Come per le edizioni precedenti dell’evento i giocatori 4.NC, 4.6, 4.5 e 4.4 possono sia iscriversi ai tornei TPRA che iscriversi direttamente ai tornei di prequalificazioni.

I giocatori provenienti dai tornei TPRA verranno ammessi al turno dove sono presenti i giocatori della stessa classifica. La partecipazione a questi tornei è riservata ai soli giocatori in possesso di tessera agonistica e tesserati per un circolo della provincia nella quale si disputa il torneo. In questi tornei verrà organizzato oltre al singolare maschile e femminile anche un doppio maschile e femminile.

Da ogni tabellone provinciale verranno promossi al tabellone regionale di conclusione della sezione di quarta categoria in base al seguente quorum: da 1 a 16 giocatori partecipanti = 1 qualificato; da 17 a 48 giocatori partecipanti = 2 qualificati; oltre 49 giocatori partecipanti = 3 qualificati. Da 1 a 8 coppie partecipanti = 1 coppia qualificata; oltre 9 coppie partecipanti = 2 coppie qualificate.

Questi giocatori verranno inoltre inseriti, come qualificati, nel tabellone regionale di terza categoria del torneo OPEN di pre-qualificazione degli “Internazionali BNL d’Italia”. Il formato degli incontri di singolare è scelto dal circolo organizzatore fra le tipologie ammesse per le gare agonistiche; tuttavia tutti i tornei organizzati nella stessa regione devono disputarsi con il medesimo formato. 

Verso la fase finale di Roma

TERZA FASE – Da disputarsi tra il mese di ottobre 2023 ed il mese di aprile 2024 (dopo la relativa data della seconda fase regionale) secondo un preciso calendario (che potrete trovare nel documento allegato). Il torneo “prequalificazioni Internazionali BNL d’Italia” proseguirà a livello regionale con i tabelloni di terza categoria, seconda e finale e da ogni regione si qualificheranno per la tappa finale di Roma, valevole per la determinazione delle wild card del torneo IBI 2024.

I tornei di terza, seconda e open non potranno avere una limitazione regionale dei tesserati Non è consentita la partecipazione di giocatori stranieri, ancorché tesserati FITP. Il formato degli incontri di singolare è scelto dal circolo organizzatore fra le tipologie ammesse per le gare agonistiche.

Solamente nei tabelloni di prima e seconda categoria è obbligatorio il formato “al meglio delle tre partite con tie-break a 7 punti in ogni partita”. Nei tabelloni di prima e seconda categoria di singolare non può essere applicato il No-Ad. La gara di doppio deve essere, in ogni fase, con tie-break decisivo a 10 punti al posto della terza partita e con applicazione del No-Ad. 

FASE FINALE – TORNEO DI PRE-QUALIFICAZIONI (Roma, Foro Italico) 

A questa fase potranno partecipare nel tabellone di singolare maschile e femminile, il vincitore/trice degli ultimi tre tornei disputati nel mese di aprile (Marche, Emilia Romagna, Lazio); i migliori 19 giocatori e le migliori 19 giocatrici della classifica a punti cumulata verrà stilata prendendo in considerazione i migliori 8 risultati ottenuti sommando i punti piazzamento al bonus grandezza tabellone (per informazioni, vedi documento allegato) relativamente ai tornei conclusi entro il 31 marzo (fino ai tornei in Calabria e Toscana). Il Settore tecnico nazionale individuerà inoltre 10 wild cards.

I tabelloni di conclusione regionale di 4ª categoria permetteranno inoltre, ai vincitori, di giocare il “Master BNL di III e IV categoria” (singolare M/F e doppio M/F). Sui campi del site che ospita il Masters 1000, andranno in scena infatti le sfide dei vincitori delle fasi regionali a cui prenderanno parte anche coloro che, dal torneo Open, vinceranno le conclusioni di 3ª categoria regionali (sezione intermedia di 3ª delle gare open). Una competizione unica, che ha regalato ai giocatori l’occasione di calcare la terra rossa frequentata dai migliori tennisti del mondo a livello ATP e WTA.

Insomma, la strada per dividere lo spogliatoio con Carlos Alcaraz o Iga Swiatek non è esattamente comoda. C’è da sudare e parecchio. Lo scorso anno ce l’hanno fatta nomi come Spiteri, Rosatello, Moratelli, Arnaboldi e Ferrari. Ma la partita, anche quest’anno, è aperta a tutti. Perché su una cosa siamo tutti d’accordo: per alimentare, anno dopo anno, la magia delle pre-qualificazioni, serve credere in un sogno anche se le probabilità di riuscita sono pochissime. Del resto, non è così anche quando compriamo un biglietto della Lotteria Italia?

INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA 2024: LE ISTRUZIONI PER LE PRE-QUALIFICAZIONI

Leggi anche

Title Partner

  • BNL

Main Partner

  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua

Official Partner

  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Heineken
  • TicketOne
  • Emu
  • RTL
  • Technogym
  • Nilox
  • Edison
  • eCampus
  • Vechain
  • Moscato D’Asti

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l’Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close
x ()