News
In Evidenza

NADAL: “TORNO IN UN POSTO SPECIALE”
Rafa ribadisce il suo amore per Roma e insegue l’ottava corona al Foro

Questo contenuto è stato pubblicato 7 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Quest’anno arriva a Roma con tutt’altre prospettive rispetto a dodici mesi fa Rafa Nadal. Le vittorie back-to-back di Monte-Carlo e Barcellona, ma anche la semifinale di Madrid, gli hanno sicuramente restituito un po’ di fiducia. Così come l’aver ricominciato a battere i top-ten, Djokovic escluso naturalmente. Il maiorchino, in versione “orange”, però, come a solito mantiene un profilo basso nella consueta conferenza stampa pre-torneo. ”Dopo Madrid mi sono fermato per un paio di giorni. Sono arrivato a Roma solo ieri, mi sono allenato e spero di essere pronto per l’esordio di domani e di riuscire a fare del mio meglio. Il polso fasciato in allenamento? Ho avvertito un fastidio a Madrid, nulla di più. Sono sicuro che non è nulla di serio”. Gli tocca il tedesco Philipp Kohlschreiber, recentemente sconfitto in semifinale a Barcellona e con il quale è in vantaggio per 12-1 nei precedenti.

Trionfatore per sette volte al Foro Italico – 2005, 2006, 2007, 2009, 2010, 2012 e 2013 – il maiorchino non nasconde la sua predilezione per il “1000” capitolino: ”Roma non è speciale solo per me, ma per tutti i giocatori. Se questo non è un posto speciale, non so quale possa esserlo. E’ un torneo storico del circuito, uno dei più importanti. Per me è speciale perché qui ho vinto tante volte”. Certo, il sorteggio nello stesso quarto di Nole non è esattamente positivo: ”Se sono contento del possibile quarto con Djokovic? No, non sono contento di poterlo incontrare così presto (sorride, ma neanche tanto). Nell’ultimo mese ho vinto due titoli sulla terra ed ho fatto un’altra semifinale, tornei importanti, vittorie in match combattuti. Ma in ogni torneo le condizioni sono differenti, anche se conosco quello di Roma molto bene”.
Alla domanda se fosse rimasto sorpreso del “divorzio” Murray-Mauresmo, Nadal risponde di non avere un’opinione precisa in merito: ”Ogni tennista sceglie il coach con il quale pensa di poter lavorare al meglio. Se per due anni ha lavorato con la Mauresmo voleva dire che quella per lui era l’opzione migliore. Alla fine quello che conta è il giocatore. Non abbiamo 15 anni: sappiamo come si gioca a tennis. Alla nostra età la cosa più importante è la motivazione che hai. E che tu abbia accanto qualcuno che tu voglia ascoltare e che ti aiuti a fare il tuo lavoro nel miglior modo possibile”.

Essere tornato a vincere con continuità sulla sua superficie preferita è importante anche in chiave Roland Garros, dove lo spagnolo insegue un “favoloso” decimo successo. ”Roma è un evento importante di per se – precisa Nadal – non come preparazione in vista di Parigi. E’ un torneo storico. Ma questo vale anche per Monte-Carlo, Barcellona o Madrid. Non sono stato felice di giocarli bene perché pensavo al Roland Garros, ma perché stavo vincendo”.

Il dominio dei “fab four”, interrotto giusto da un paio di incursioni di “Stan the man” Wawrinka (Autralian Open 2014 e Roland Garros 2015) e da due settimane di grazia assoluta di Marin Cilic (Us Open 2014) sembra non conoscere crisi. ”I giovani? Non è successo ma succederà. Se non quest’anno magari l’anno prossimo, ma accadrà. Il ricambio ci sarà. Delle due l’una – scherza Rafa – o la generazione successiva alla nostra non è sufficientemente buona o la vecchia generazione, cioè la nostra, è davvero troppo buona …. Un nome? Raonic. Ok, ha già 25 anni, non è abbastanza giovane! Allora Kyrgios, e Zverev”.

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close