News
In Evidenza

Cozzoli: “Il tetto sul Centrale? È ripartita la gara”

Il Foro Italico come una città nella città, destinata allo sport e in costante crescita. Sempre a disposizione di Roma e dei cittadini. Il luogo dove vanno in scena gli Internazionali BNL d’Italia è fra i più affascinanti dell’intero circuito mondiale. E rivederlo pieno di spettatori, dopo due anni di pandemia, sarà una prima vittoria di questa edizione del torneo. Come spiega Vito Cozzoli, presidente di Sport e Salute.

“La prima bella notizia – spiega Cozzoli – è che la capienza al cento per cento riporta al Foro Italico il pubblico dei bei tempi, pubblico che è un protagonista del torneo al pari dei tennisti, con il suo calore, i suoi colori, le sue emozioni. Dopo due anni, finalmente, gli spettatori, insieme alla magia di questo luogo, tornano a fare di Roma un torneo unico al mondo, quasi un “Master 2000”. E questo non lo dice Sport e Salute, lo dicono i tennisti, lo dicono i campioni che raccontano nei loro social, nelle interviste, il modo in cui vivono questa competizione”.

Un ritorno della gente che è una sorta di scommessa vinta, un premio per gli sforzi compiuti durante due anni molto difficili. “Lo diceva il Presidente Binaghi: noi in questi ultimi due durissimi anni non ci siamo mai fermati, abbiamo tentato di trovare degli spazi per il pubblico, gli spazi consentiti dalle regole in modo da non spezzare un filo, da non interrompere le emozioni degli Internazionali. Io penso che la scommessa l’abbiamo vinta, insieme alla Fit, perché gli spalti torneranno pieni, finalmente vedremo il pubblico circolare nell’intera area del torneo. La partnership tra Fit e Sport e Salute è particolarmente fruttuosa, preziosa e proficua, e si declina qui a Roma al Foro Italico ma anche a Milano per le Next Gen e a Torino per le Nitto ATP Finals”. 

Roma 20 Aprile 2021 – Conferenza stampa di presentazione della 79a edizione degli Internazionali BNL d’Italia: da sinistra Vito Cozzolii, Valentina Vezzali e Angelo Binaghi (Foto Giampiero Sposito)

Con la pandemia sotto controllo, il mondo è tuttavia sotto shock per via del conflitto tra Russia e Ucraina, che non si può fingere di non vedere. “Ovviamente, non vogliamo dimenticare l’orrore della guerra in corso, che sarà anche ricordata negli spazi del torneo, però finalmente vivremo una festa di sport. Il legame tra il Parco del Foro Italico e gli Internazionali di tennis è una certezza e l’ambizione di Sport e Salute è quella di rendere il Foro Italico una casa dello sport unica al mondo, una casa dello sport italiano e internazionale. Pensate che soltanto nel 2022 saranno dieci le competizioni nazionali e internazionali che organizzeremo al Foro Italico, oltre ai concerti allo Stadio Olimpico. Io l’avevo detto quando ero appena arrivato: le Federazioni sono benvenute al Foro Italico, questa è la loro casa, la porta di Sport e Salute è sempre aperta. E la risposta è arrivata, adesso possiamo solo crescere insieme”. 

Il tennis, grazie anche agli Internazionali BNL d’Italia, diventa non solo show di altissimo livello, ma anche occasione per diffondere lo sport e abitudini di vite sane per ogni fascia d’età. “Questa risposta ci ha permesso anche di avere l’attenzione delle istituzioni: nei prossimi anni il Foro Italico avrà a disposizione delle risorse per investimenti, per rimettersi a nuovo, ma anche per aprirsi alla cittadinanza, come noi stiamo facendo da due anni con idee nuove che non sono mai state fatte a Roma e in Italia: i corsi gratuiti di tennis per gli Over 65 uniti agli screening medici, le piscine aperte d’estate sempre per gli Over 65, il tour dello Stadio Olimpico, la palestra a cielo aperto alla Grand Stand Arena che poi ha avviato “Sport nei parchi” in giro per l’Italia. O ancora lo Stadio dei Marmi sempre aperto ai cittadini. La Presidenza del Consiglio e il governo hanno stanziato risorse ingenti che, unite a quelle di Sport e Salute, permetteranno una riqualificazione completa del Foro Italico dal punto di vista paesaggistico, monumentale, anche dell’innovazione, rendendola un’area sempre più green, sostenibile e tecnologica. Non a caso la scorsa settimana abbiamo inaugurato qui al Foro Italico l’acceleratore di start up innovative “WeSportUp”, che sarà visibile anche a tutti i visitatori e frequentatori del torneo”. 

Roma 20 Aprile 2021 – Conferenza stampa di presentazione della 79a edizione degli Internazionali BNL d’Italia: da sinistra Vito Cozzolii, Valentina Vezzali, Angelo Binaghi e Nicola Pietrangeli (Foto Giampiero Sposito)

Un tema caldo, da anni, è quella della copertura del Centrale. “Un’altra novità, un altro investimento è la copertura del campo centrale, che sta a cuore a Sport e Salute ma anche al presidente Binaghi. A noi forse ancora di più, perché va oltre il tennis e si mette a disposizione della cittadinanza e della città di Roma. È ripartita la gara, l’anno scorso mi ero preso un impegno e l’ho mantenuto: i primi 33 progetti presentati dopo la competizione internazionale sono stati già scrutinati, ne sono rimasti 7 che vanno in short list ed entro luglio sarà scelto il progetto che dovrà essere il più rispettoso dell’area monumentale del Foro Italico, uno straordinario tesoro che noi abbiamo a disposizione. Questo, come dice l’assessore Onorato, significa un valore aggiunto per Roma: vogliamo una città dello sport sempre più suggestiva, poiché ciò significa dare ai cittadini e ai turisti un’opportunità di un Foro Italico aperto a tutti, 365 giorni l’anno”. 

I progetti per lo sport e l’inclusione nella città di Roma sono diversi. Con il Parco del Foro Italico tra i luoghi principale di promozione. “L’obiettivo è quello che il Foro Italico diventi un collante sociale, e in questo senso apprezzo particolarmente quello che ha detto il Presidente Binaghi per quanto riguarda gli investimenti che la Federazione vuole promuovere per destinare anche i proventi degli Internazionali per lo sviluppo dell’impiantistica sportiva del tennis e del padel. L’obiettivo di Sport e Salute è quello di rendere più fruibile, anche socialmente, il Foro Italico, seguendo quella che è la nostra mission, che in questi giorni si sta manifestando in tutta Italia per garantire il diritto allo sport. Ringrazio il Sottosegretario Vezzali non soltanto per la sua presenza, ma per il supporto, per quello che stiamo facendo assieme per promuovere lo sport nelle grandi città, nelle aree interne, nelle aree rurali con i progetti “Quartieri”, “Inclusione”, “Sport nei parchi”, per la scuola”.

“Possiamo chiudere un cerchio: dai campioni ai semplici praticanti, ai bambini. Per Sport e Salute questo non è uno slogan, questi sono fatti concreti, azioni che stiamo realizzando. È realtà. Questo è lo sport che Sport e Salute e lo Stato vogliono promuovere affinché sia di tutti e per tutti: per i campioni, per i giovani, per i bambini e per gli Over 65”.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close