News
In Evidenza

DJOKOVIC IMBATTIBILE? NISHIKORI STASERA CI RIPROVA
L’altra semifinale: Murray-Pouille su Rai Due

Questo contenuto è stato pubblicato 7 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Tempo di Final Four agli Internazionali BNL d’Italia. La presenza di Djokovic ed Andy Murray era pressoché certa, quella di Kei Nishikori probabile…ma abbiamo una sorpresa: il super lucky loser Lucas Pouille ha sfruttato un incredibile corridoio che lo porterà a giocarsi un posto in finale contro Murray. L’appuntamento è alle 14.30 (in diretta e in chiaro su Rai Due, seconda diretta dopo l’incredibile Djokovic-Nadal di venerdì). Alle 20 scenderanno in campo Novak Djokovic e Kei Nishikori.

NOVAK DJOKOVIC vs. KEI NISHIKORI

Novak Djokovic (Foto Antonio Costantini)

Novak Djokovic (Foto Antonio Costantini)

Si ritrovano una settimana dopo. Chi possiede il biglietto per la sessione serale esulta, specie ripensando alla semifinale di sette giorni fa a Madrid. Un match di rara intensità, bellissimo soprattutto nella fase finale, con Nishikori incapace di arrendersi fino all’ultimo punto. Ha vinto Djokovic 6-3 7-6 ed è difficile aspettarsi qualcosa di diverso al Foro Italico. Di certo Kei sta giocando un grande (grandissimo?) tennis. Lo ha confermato nella fresca serata di venerdì, in cui si è liberato in due set di uno scatenato Dominic Thiem. La capacità di colpire la palla con grande anticipo è un jolly che funziona contro quasi tutti gli avversari. In due occasioni è servita anche contro Djokovic, a Basilea 2011 (ma era un Nole spompato dopo la sua prima grande stagione) e al pazzo Us Open 2014. Per il resto, otto sconfitte e una generale superiorità del serbo. Sulla terra battuta siamo 3-0 per Djokovic. Ma se il precedente del Roland Garros 2010 non fa testo, sono ben più probanti gli ultimi due. Lo scorso anno si sono trovati proprio al Foro Italico, nei quarti, e Nole ebbe bisogno di tre set. E anche a Madrid, sette giorni fa, ha dovuto lottare duramente. I due giocano un tennis simile, con un paio di importanti differenze: Nishikori possiede un timing migliore, mentre Djokovic è (molto) più forte fisicamente. Anche contro Thiem il giapponese si è fatto trattare dal fisioterapista, addirittura fuori dal campo. Assisteremo a tanti scambi spettacolari, ma l’impressione è che Djokovic abbia la capacità di trovare quel qualcosa in più per vincere la partita.

ANDY MURRAY vs. LUCAS POUILLE

Andy Murray (Foto Antonio Costantini)

Andy Murray (Foto Antonio Costantini)

Murray continua a giocare alla grande e ha concesso poco più che le briciole a David Goffin, anche se ha perso per tre volte il servizio nel secondo set. Sembra più convinto dei propri mezzi sulla terra battuta, anche se in conferenza stampa continua a dire che non è la sua superficie. La forza fisica e il “punch”, tuttavia, sono perfetti per la polvere di mattone. Interpellato su Pouille, si è rivelato molto ben informato. “Penso che avrebbe avuto buone chance contro Monaco. Ha battuto Ferrer 6-4 6-1, sulla terra è un risultato fantastico. So quanto è difficile giocare contro Ferrer. La scorsa settimana ha battuto Goffin, a Monte Carlo ha superato Gasquet…Ok, è stato un po’ fortunato con la storia del lucky loser, però è davvero bravo. A fine anno credo che possa avvicinarsi al numero 20, forse anche più in alto. Con questo risultato salirà intorno al numero 30. Non mi aspetto un match facile”. A parte l’ovvia diplomazia, è chiaro che Murray non dovrà sottovalutare il match.

Lucas Pouille (Foto Antonio Costantini)

Lucas Pouille (Foto Antonio Costantini)

La vicenda del francese (n.52 ATP) ha dell’inverosimile: eliminato nelle qualificazioni da Mikhail Kukushkin, è entrato in tabellone all’ultimo momento, direttamente al secondo turno, grazie al forfait del connazionale Tsonga. Ha battuto Gulbis e Ferrer prima di usufruire del ritiro di Juan Monaco. Riassumendo: ha perso nelle qualificazioni, poi è arrivato in semifinale…giocando due partite! Lui dice che di solito non è fortunato, ma stavolta non si può proprio lamentare. E’ un giocatore di grande prospettiva, veloce e completo, ma è difficile ipotizzare un risultato diverso da una vittoria di Murray in due set. E’ il primo scontro diretto tra i due.

 

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close