News
In Evidenza

DJOKOVIC: IO DOPO NEW YORK
Supera il record di Sampras e sfida Nadal. “US Open? Una lezione per il futuro”

Questo contenuto è stato pubblicato 2 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

“Sfidare Rafa Nadal rimane la sfida definitiva sulla terra battuta“. Novak Djokovic fissa l’obiettivo alla vigilia degli Internazionali BNL d’Italia: eguagliare il record di titoli nei Masters 1000 di Rafa Nadal (35) .

Il serbo sorpasserà Pete Sampras al secondo posto per numero di settimane al numero 1 del mondo ATP (dal 1973) il prossimo 21 settembre, il giorno della finale degli Internazionali BNL d’Italia.  “Pete era il mio idolo da piccolo. Battere il suo record è speciale. L’ho sempre ammirato, volevo essere mentalmente forte come lui soprattutto nei grandi tornei. Era uno dei giocatori più duri e più composti nella storia del gioco. Due dei miei più grandi obiettivi, l’ho già detto, sono: battere il record di Roger Feder e vincere più Slam possibile”.

Non è facile, ha ammesso, “passare velocemente dallo US Open a Roma. E’ inusuale essere in queste circostanze, ma so che molti giocatori sono comunque grati della possibilità di giocare di nuovo. Più tornei si giocano e meglio è per tutti. Poi puoi scegliere se esserci o meno, ma i big cercano di esserci nei tornei più importanti. Chiaramente per chi ha giocato lo US Open è dura, per questo penso che Zverev e Thiem abbiano deciso di non venire a Roma perché tornare sulla terra rossa a due giorni dalla finale dopo un mese di tennis estenuante negli USA non è semplice” ha detto.

“Mi è capitato un paio di volte di andare a giocare in Davis su terra indoor in Serbia dopo la finale dello US Open. So quanto sia difficile. Nadal ha scelto di restare in Europa e allenarsi sulla terra. Questo potrebbe dargli ancora più vantaggio. Ma anche se non l’avesse fatto, sarebbe sempre il favorito numero 1 al Roland Garros e in qualunque altro torneo sulla terra rossa“.

Djokovic ha parlato anche della finale dello US Open fra Thiem e Zverev. “Ho visto in diretta la finale fino alla fine del quarto set. Zverev è stato impressionante nei primi due set, complimenti a lui e anche a Dominic. Perdere tre finali Slam, iniziare così nella quarta e vincere è notevole. Alla fine potevi renderti conto di quanto entrambi volessero quella vittoria ma senza mai mancarsi di rispetto. Hanno mostrato grande stima e la loro grande amicizia, è un bel messaggio per il tennis”.

Inevitabile tornare anche sulla squalifica allo US Open, la prima nel torneo dal 1968. “E’ capitato a tanti giocatori [di tirare una pallata]. Si è discusso tanto se la sanzione fosse giusta o meno. Ho cercato Laura [Clark, la giudice di linea colpita da Djokovic, NdA] alla fine della partita, per sapere come stava. Lei ama il tennis, è una volontaria da tanti anni, era spaventata ma non si era fatta male. E’ stata una delusione finire lo US Open in quel mondo per me. Mi sentivo bene, pronto da ogni punto di vista. E’ stato decisamente involontario, ma quando colpisci una palla così come ho fatto io c’è la possibilità che colpisci qualcuno in campo. Le regole sono chiare, l’ho accettato. Per me è un bene che ci sia un torneo subito. Prima torno a giocare, prima posso mettermi alle spalle il ricordo di quello che è successo con Carreno Busta” ha detto Djokovic.

“A volte situazioni come queste capitano” ha aggiunto. “Non posso promettere che cose del genere non succedano più. Posso promettere che farò il massimo perché non si ripetano. Cercherò di prenderla il più profondamente possibile come una lezione. Gestire le emozioni è sempre stato un aspetto importante nella mia carriera”.

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close