News
Risultati

Djokovic mette il pilota automatico e vola ai quarti

Eccellente prestazione del n.1 al mondo, sconfigge Cameron Norrie imponendo il suo tennis di pressione, con pochissimi errori e divertendo il pubblico con alcune giocate fantastiche. È nei quarti degli IBI per la 17esima volta consecutiva

Sicuro, veloce, aggressivo, un Djokovic di grande sostanza e qualità quello ammirato nel primo incontro di giornata agli Internazionali BNL d’Italia. Il campione serbo nel suo match di ottavi di finale ha sconfitto il britannico Cameron Norrie col punteggio di 63 64 in un’ora e mezza di gioco, volando ai quarti di finale degli IBI per la 17esima volta consecutiva. È record incredibile: Novak è arrivato tra i migliori otto del torneo in ogni sua partecipazione. Sul “rosso” del Foro Italico il serbo si trova a meraviglia, ha vinto 6 edizioni del torneo ed è campione in carica. Nei quarti di finale affronterà il danese Holger Rune, che ha battuto l’australiano Alexei Popyrin (64 57 64 lo score).

Djokovic ha disputato una partita eccellente, ha comandato il gioco imponendo il suo tennis di pressione in progressione, ritrovando un’ottima spinta anche col diritto e con il servizio, sembrando più sciolto e sicuro rispetto alle ultime partite nelle quali era parso più trattenuto nel lasciar correre il braccio a tutta. Norrie è stato costretto a rincorre e giocare sovra ritmo per trovare qualche spiraglio, commettendo troppi errori e non riuscendo quasi mai ad incidere in risposta. Djokovic aveva sconfitto Norrie anche nei due precedenti, disputati nel Round Robin delle Nitto ATP Finals 2021 e nella semifinale di Wimbledon 2022.

“Ho dovuto accelerare il riscaldamento perché con il meteo c’era incertezza fino all’ultimo sull’inizio della partita, ma alla fine è andata bene e aver vinto in due set è un’ottima cosa, sono contento della mia prestazione e dell’andare avanti nel torneo” afferma il serbo a caldo in campo a fine match.

Internazionali BNL d’Italia 2023 Roma 16/05/2023 Cameron Norrie Foto Giampiero Sposito

Norrie è uno dei tennisti tatticamente più forti del tour, riesce a massimizzare le proprie qualità (anticipo sulla palla, duttilità, resistenza) in rapporto agli avversari e alla superficie. Consapevole di non poter fare una gara di corsa contro Djokovic, e della difficoltà nel ribaltare gli scambi di ritmo in progressione del rivale, cerca fin dai primi punti di “sgonfiare” le palle, imprimendo poco ritmo e variando al massimo altezza e angolo della palla. Djokovic è altrettanto lucido e manda a gambe all’aria il piano tattico del britannico: impone fin dai primi punti il suo miglior ritmo stazionando piuttosto vicino alla riga di fondo e facendo correre a destra e a manca il rivale. Nel secondo game, in risposta, il campione in carica degli IBI trova profondità e precisione, Cameron è costretto a rincorrere e spara in corridoio col diritto sulla prima palla break del match, cedendo il game di battuta.

Forte del vantaggio, Novak mette il pilota automatico, impone i suoi tempi di gioco con una progressione micidiale, dalla quale Norrie non riesce a uscire, incapace di incidere in risposta. Il n.1 del ranking non sfrutta una palla del doppio break nel quarto gioco, ma non rischia niente nei propri turni di servizio, condotti in modo autorevole, nonostante due doppi falli. Serve sotto al 50% di prime in campo Djokovic, ma è talmente sicuro nello scambio da vincere il 90% di punti con il primo servizio in campo e due su tre con la seconda, senza mai arrivare ai vantaggi. In risposta sul 5-2 “Nole” non sfrutta due set point, bravo Norrie a servire bene e prendersi un rischio in spinta, ma il serbo chiude il primo parziale in sicurezza al game successivo, per il 6-3 conclusivo, divertendo il pubblico con qualche giocata splendida, come lo schema palla corta e lob, eseguito alla perfezione.

Internazionali BNL d’Italia 2023 Roma 16/05/2023 Novak Djokovic Foto Giampiero Sposito

La musica non cambia nel secondo set, Djokovic è in totale controllo dei tempi di gioco. In risposta sull’1 pari Novak trova un paio di giocate fantastiche, incredibile il passante in corsa col diritto giocato col taglio sotto, con un controllo del corpo in frenata e della palla pazzesco. Norrie resta di stucco, crolla 15-40 e cerca una reazione alzando al massimo la spinta, ma sbaglia col rovescio in scambio e subisce il secondo break dell’incontro. Avanti 2-1 e servizio, “Nole” ha l’unico momento di difficoltà e il match si accende. Norrie trova una risposta profondissima, quindi Djokovic rischia e sbaglia una palla corta, concede le prime palle break del match sul 15-40. Annulla la prima dominando lo scambio col diritto; la seconda è uno scambio rocambolesco, smorzata e tocchi sotto rete, chiuso da Cameron con uno smash che colpisce Novak, già girato verso la sua riga di fondo. Lo sguardo del campione di Belgrado è tutto un programma, nonostante le scuse del britannico, che strappa così il contro break per il 2 pari. La scossa alza il ritmo di Norrie e l’efficacia della sua prima di servizio, il set avanza in equilibrio, fino al 4 pari. Qua Cameron incappa in un pessimo turno di servizio, due errori gratuiti e un doppio fallo. Completa la “frittata” spedendo in corridoio un rovescio. È il terzo break del match, che manda Djokovic a servire per chiudere l’incontro.

Al cambio di campo il britannico chiama il trainer per un problema all’anca, il match si interrompe per 5 minuti, ma Djokovic supera un pericoloso 0-30 spingendo forte col diritto e chiude al secondo match point. I due nemmeno si guardano alla stretta di mano, dopo lo screzio nel quarto game, ma non c’è animosità. Riceve l’ovazione del pubblico del Centrale, giusto premio al termine di una prestazione di grande sostanza. Se c’era qualche dubbio sulla condizione di Novak prima del torneo, questa solida vittoria fuga ogni incertezza: il “Djoker” c’è.

Leggi anche

Title Partner

  • BNL

Main Partner

  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua

Official Partner

  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Heineken
  • TicketOne
  • Emu
  • RTL
  • Technogym
  • Nilox
  • Edison
  • Haier
  • eCampus
  • Vechain
  • Moscato D’Asti

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l’Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close
x ()