News
In Evidenza

DJOKOVIC, CHE MARATONA PER ANDARE IN FINALE
RAONIC CROLLA DOPO UNA BATTAGLIA DI 3 ORE

Se al Foro Italico si corresse la maratona, Nadal e Djokovic sarebbero in lotta per la vittoria anche là. Probabilmente saranno i primi due giocatori al mondo a contendersi il trofeo degli Internazionali BNL d’Italia nella finale di domenica. Di sicuro ci sarà Nole, che ha dato fondo a tutta la sua immensa riserva di energie prima di imbrigliare Gulliver Milos Raonic. Il gigante canadese, numero 8 del mondo, va al tappeto dopo 3 ore nette di gioco, che ne fanno la seconda partita più lunga in questa edizione del torneo (preceduta soltanto dalle 3 ore e 19 minuti di Nadal-Simon).

 

 

Novak Djokovic (Foto A. Costantini

Novak Djokovic (Foto A. Costantini

Se papà Dusan e mamma Vesna non avessero trapiantato Milos in Canada, nato e vissuto a Podgorica in Montenegro fino a 3 anni, quello col serbo Djokovic sarebbe stato un derby a tutti gli effetti. E come in tutti derby che si rispettino, che sia calcio, basket o tennis, non sempre vince chi è favorito. Raonic ci è andato vicino, e molto, a far cadere Nole, l’unico in grado di interrompere l’egemonia di Nadal a Roma negli ultimi otto anni (è accaduto nel 2011 proprio contro Rafa in finale). Del resto è tutto più facile se madre natura ti ha dato in dono un attico di 196 cm, dal quale scaricare ace a 237 all’ora e seconde di servizio a 201. Ma il gigante Milos non è solo cannonate di servizio. Il 24enne canadese ha dimostrato, da quando si è messo nelle mani di Riccardo Piatti, di saper giocare molto bene anche sulla terra. I quarti a Montecarlo, dove risiede, (sconfitto da Wawrinka, che poi avrebbe vinto il torneo), e la semifinale a Roma (dove nei tre anni precedenti era sempre uscito al primo turno) ne sono la più recente testimonianza. Ma alla fine ammetterà. “Nole è stato più bravo di me, merita di andare in finale. Io da questa partita mi porto dietro tante cose positive e proverò a far meglio al Roland Garros”.

 

 

Milos Raonic (Foto A. Costantini

Milos Raonic (Foto A. Costantini

Il primo set fila via sul 6-6 senza break. Prima di incontrare Djokovic, nel torneo Raonic aveva perso solo due volte il servizio nel secondo set di quarti di finale con Chardy. Nel tie-break il serbo vola sul 3-0, ma mister ace (alla fine del match saranno 17) cala i suoi assi alla bisogna, non sempre di potenza, in alcuni frangenti ricorre anche allo slice, e si aggiudica il set per 7 punti a 5 con una bomba a 226 km/h. Nei primi due turni di servizio del secondo parziale, Djokovic, che ingaggia lo scambio invece di cercare gli spostamenti di Raonic, è costretto a salvare tre palle break, e quando al quarto game strappa il servizio al colosso canadese dopo un’ora e 42 minuti di tentativi viene giù il Centrale. “Nole, Nole” gridano i 10 mila sugli spalti. Boris Becker, versione All Blacks, serra i pugni. Ma Raonic non si scompone, come la sua chioma fissata dal gel, che fanno assomigliare il ragazzone ad un attore di una sit-com. Contro-break repentino, un pugno nello stomaco di Novak. Irrealistico ipotizzare un altro break: quando Raonic segue una prima a 237 km/H e smasha a piedi uniti un “ohhhhoohhh” di stupore ammanta il Centrale.  Ancora tie-break. Milos si fa prendere dalla fretta e va fuori giri. Djokovic si guadagna due set point sul 6-4 con uno schema perfetto: risposta di rovescio su una prima a 222, dritto incrociato d’attacco, dritto lungolinea di chiusura. Dopo 2 ore e 20 la partita torna in parità. Nel terzo set, si capisce che sarà un’altra musica e che l’orchestra è passata nelle mani di Nole. Doppio break, al primo e al nono game. Il vice-Rafa chiude 6-3 e aspetta lo spagnolo per la più bella delle finali. Dimitrov permettendo.

Novak Djokovic e Milos Raonic (Foto A. Costantini

Novak Djokovic e Milos Raonic (Foto A. Costantini

 

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • RealeMutua
  • Australian
  • Emirates
  • Dunlop
  • Fedex
  • Ricoh
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • TicketOne
  • Emu
  • Herbalife
  • Technogym

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close