News
In Evidenza

ERRANI CENTRA I QUARTI, FUORI SCHIAVONE E PENNETTA

Questo contenuto è stato pubblicato 8 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali BNL d’Italia.

Esulta Sara Errani. In questo giovedì azzurro – ma tutto al femminile – agli Internazionali BNL d’Italia in corso al Foro Italico è suo il primo acuto. E l’obiettivo quarti è centrato. Fuori con onore, invece, Francesca Schiavone. Eliminata anche Flavia Pennetta.

Sara Errani (Foto G. Sposito)

Sara Errani (Foto G. Sposito)

Su quello che oramai è diventato il campo azzurro per antonomasia, cioè il “Pietrangeli”,  Sara Errani batte 64 76(3) la ceca Petra Cetkovka e si qualifica per i quarti. La romagnola, che questa settimana prova a difendere i punti della semifinale dello scorso anno (quando fu fermata da Azarenka), sfata finalmente il tabù contro un’avversaria, la 29enne di Prostejov,  numero 69 Wta (sara è 11esima) contro la quale aveva perso i due precedenti scontri diretti, entrambi con matchpoint a favore. Questa volta Sarita parte bene: suo il primo break dell’incontro (terzo gioco) che difende fino all’ottavo. Nel game successivo l’azzurra strappa nuovamente la battuta alla ceca, che sbaglia qualcosa più del dovuto, e si aggiudica poi il primo parziale  al secondo setpoint.Nella seconda frazione tutto regolare fino al sesto gioco quando la Cetkovska fa il break e prova l’allungo (4-2). Sara reagisce e mette a segno il contro break prima di riagganciare l’avversaria sul quattro pari. All’undicesimo gioco l’azzurra strappa ancora la battuta alla ceca che però riesce a rifuggiarsi nel tie-break. Cominciano ad aleggiare gli spettri delle due sfide precedenti che Sara caccia via volando subito 3-0 per poi chiudere per 7 punti a 3 ala seconda opportunità. Ancora percorso netto dunque per Sarita che anche nei primi due turni non aveva concesso nemmeno un set alle avversarie: dopo la vittoria suspance (per i problemi respiratori accusati alla fine del primo set) dell’esordio contro la sudafricana Scheepers, aveva infatti liquidato piuttosto agevolmente la mancina russa Ekaterina Makarova, “giustizziera” dell’amica e compagna di doppio Roberta Vinci. Nei quarti Sara dovrà vedersela con la cinese Li Na (63 61 alla Stosur), finalista nell’edizione del 2012 (stoppata dalla Sharapova): nel bilancio dei confronti diretti la 32enne di Wuhan è avanti per 6 a 0.

Francesca Schiavone (Foto G. Sposito)

Francesca Schiavone (Foto G. Sposito)

Sempre sul “Pietrangeli” finisce, invece, l’avventura di Francesca Schiavone, battuta 64 61 dalla polacca Agnieszka Radwanska, terza testa di serie e numero 3 del ranking mondiale: la 25enne di Cracovia infila così la sesta vittoria di fila contro la “leonessa” (che aveva invece vinto i primi quattro confronti). Francesca fino agli Internazionali aveva un bilancio di tre vittorie contro 12 sconfitte: al Foro ha vinto due partite –  riproporzionando le ambizioni della 20enne stellina canadese Eugenie Bouchard e dell’altra speranza mondiale (anche lei decisamente avvenente), la spagnola Muguruza – ed anche contro la Radwanska, soprattutto nel primo set, non ha sfigurato. Partenza a razzo di Aga (2-0) con Francesca che pareggia subito ma è costretta poi ad inseguire per tutto il set: sotto 3-5 illude il pubblico recuperando il break di svantaggio ma poi cede il set al decimo gioco perdendo la battuta a quindici. Secondo parziale a senso unico: interminabile il terzo gioco con la Radwanska costretta ad annullare tre palle-break prima di salire 3-0. Francesca continua a lottare ma la maggiore freschezza atletica della polacca ha la meglio e Radwanska non rischia più nulla fino al 61 conclusivo. La Schiavone era alla sua diciassettesima partecipazione consecutiva al Foro Italico dove ha raggiunto quattro volte i quarti (2011, 2005, 2004 e 2001).

Flavia Pennetta (Foto G. Sposito)

Flavia Pennetta (Foto G. Sposito)

Stessa sorte, ma sul Grand Stand, per Flavia Pennetta, battuta 62 63 dalla serba Jelena Jankovic, sesta favorita del seeding e numero 8 del ranking mondiale. Troppo forte oggi “JJ”, due volte regina al Foro Italico (2007 e 2008) . Flavia nel secondo set ha provato a far girare la partita, producendo il massimo sforzo nei tre game consecutivi che l’hanno portata dallo 0-2 al 3-2. Una serie di scambi entusiasmanti l’hanno portata avanti di un break. Ma il servizio non è mai stato un fattore. Il controbreak del 3-3 arrivava con tre errori di dritto. Flavia spendeva tutte le energie nel game seguente quando si procurava tre palle break per tornare avanti che la Jankovic cancellava però con autorità. La serba era più brava nei momenti important, e raccoglieva i frutti negli ultimi due game, chiudendo con un parziale di otto punti a uno.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close