News
Protagonisti

Fognini e il derby Musetti-Arnaldi, tutti i colori della passione al Foro

Fognini e il derby Musetti-Arnaldi hanno acceso la passione dei tifosi al Foro Italico. Ecco come hanno vissuto le due partite

Questo contenuto è stato pubblicato 11 mesi fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Sono scesi in campo come due guerrieri sulla Grand Stand Arena, Fabio Fognini come Spartacus e Holger Rune come un vichingo.

L’accoglienza riservata al gladiatore, che giocava in casa, però è stata assai diversa rispetto al quel che è toccato a Rune. Il danese ha dovuto sopportare fischi e “buuuu”, ma inizialmente ha retto con indifferenza, freddo come un pezzo di ghiaccio, ed è riuscito a giocare con forza nel primo game.

Ma quando il tifo per Fabio si è fatto più intenso, e di conseguenza quando è cresciuta l’ostilità sportiva verso Rune, il numero 7 nel ranking ATP si è innervosito e ha cominciato a fare degli errori inusuali. Quasi non si sentivano i tifosi danesi, una manciata tra le migliaia di tifosi italiani. Ma non hanno mai mollato continuando a sostenere il loro beniamino.

Dopo il primo set, la Grand Stand Arena si è riempita ulteriormente e i posti rimasti sono stati davvero in pochi. La temperatura e l’emozione della folla sono sempre salite e ad ogni punto di Fognini, il pubblico si esaltava letteralmente, come l’altro giorno sul Pietrangeli. Ma non è bastato.

Musetti ha vinto il derby italiano

Anche Lorenzo Musetti ha acceso le passioni dei tifosi insieme a Matteo Arnaldi. Il carrarino ha vinto il derby in uno stadio Pietrangeli strapieno di spettatori, stracolmo di entusiasmo.

Fra i due azzurri, come spesso avviene, il pubblico ha sostenuto con un po’ più calore lo sfavorito. Perciò i “Matte, Matte!” i “Forza Matteo”, i “Let’s go Matte let’s go” erano più frequenti, soprattutto da parte dei più giovani spettatori. Ad un certo punto nel corso del match si è affacciato Fognini sull’arena per vedere la partita, e i tifosi sono letteralmente impazziti, iniziando a urlare “Fabioooo”. Fognini ha visto qualche game, e poi se n’è andato.

Entrambi gli azzurri hanno giocato un’ottimo tennis, due artisti, due creativi in campo, per la grande soddisfazione della folla che non ha mai smesso di tifare e sostenerli. Le volée più complicate hanno portato tanti punti ad Arnaldi, per la gioia dalla fidanzata, seduta in primissima fila (molto fashion) che non l’ha mai mollato con lo sguardo per tutta la durata della partita.

Anche il toscano ha risposto giocando con altrettanta qualità ma sicuramente con qualche punto di forza di più. Non sono mancati i rischi ma alla fine ha meritato il successo, con tanti punti di qualità e qualche errore di troppo del ligure in questa grande battaglia.

Una battaglia a cui il pubblico ha partecipato con grande coinvolgimento. Anche diretto. Una ragazza non ha fatto in tempo ad abbassare la testa su di una palla fortissima di Arnaldi. Colpita all’orecchio, è stata immediatamente consolata dai giocatori.

Arnaldi ha ricevuto un grande sostegno dal pubblico, che ha urlato “non mollare” sino alla fine, ma questa volta non c’è la fatta. Musetti ha vinto con pieno merito. La cosa più bella è stata comunque l’applauso finale che ha avvolto i due azzurri.

Leggi anche

Title Partner

  • BNL

Main Partner

  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua

Official Partner

  • Algida
  • Moscato D’Asti
  • Auricchio
  • Dunlop
  • eCampus
  • Edison
  • Emirates
  • Emu
  • Hologic
  • Yokohama
  • Nilox
  • RTL
  • Rummo
  • Technogym
  • TicketOne
  • Valmora
  • Vechain

Official Supplier

  • Heineken
  • St.Germain

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l’Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close
x ()