HALEP E BOUCHARD PAZZE DI ROMA
La romena: “Mi piace tutto”

Domenica tutta al femminile in sala stampa al Foro Italico. Tra le protagoniste più attese la romena Simona Halep, numero 2 WTA, che con gli Internazionali d’Italia  ha un legame particolare.

“Di Roma mi piace tutto. Il cibo sicuramente, e poi è qui che ho cominciato a giocare ad alto livello, che ho cominciato a scalare il ranking mondiale”

“Sono molto contenta in questo momento. Perché ho giocato a Indian Wells e Miami bene come all’inizio dell’anno ed ho vinto molte partite. Ho perso a Madrid ma sto bene, devo solo lavorare di più per risolvere qualche problema”.

“Tutte le superfici vanno tutte bene, ma sulla terra non mi trovo benissimo adesso perché non ho giocato molti match. Mi serve qualche partita per raggiungere il miglior livello, ma comunque tutto ok. Devo lavorare di più, lottare di più in partita”

Non sento alcunapressione. Anche l’anno scorso ero numero 2. E’ normale essere là visto che ho vinto tanti match quest’anno, ora devo restare concentrata sul campo e lavorare più duramente”

Conferenza di presentazione anche per Eugenie Bouchard, la 21enne canadese che col suo fascino e la sua bellezza ha già conquistato Roma. Amore ricambiato:

“Roma è la mia città preferita. L’anno scorso sono venuta qui per la prima volta e mi sono subito innamorata. Per questo ho deciso che farò di tutto per esserci ogni anno”.

“Non mi preoccupa niente . Posso perdere anche i prossimi 5-10 match ma sopravviverò ugualmente. Io devo solo allenarmi duramente per mostrare qualcosa in partita. Se succederà questa settimana o la prossima, non importa”.

“Credo che ogni tennista sia un po’ preoccupata dal fatto di mettere su troppi muscoli, ma io penso di non aver mai ecceduto in questo senso. Adesso è uno dei miei obiettivi e non è certo un problema: per alzare i trofei bisogna avere i muscoli. Bisogna comunque mantenere un equilibrio: è una questione estetica, certo, ma anche di bilancio. Nel tennis dobbiamo anche essere veloci e flessibili. Io ho bisogno di forza e resistenza: mi sento bene fisicamente, ma ho bisogno di migliorare”.