News
IL TORNEO FEMMINILE

HALEP IN SCIOLTEZZA
Anett Kontaveit ko in due set

Non le resta che fare quel passetto in più, mancato nel 2013 e nel 2015. Sembra scritto: negli anni dispari, Simona Halep acciuffa le semifinali agli Internazionali BNL d’Italia. Roma è un torneo importante per la rumena: proprio al Foro Italico, quattro anni fa, capì che poteva diventare una top-player e non soltanto un’onesta mestierante. Partendo dalle qualificazioni, arrivò a Serena Willams. Due anni dopo, invece, fu beffata da Carla Suarez Navarro. Adesso vuole fare qualcosa di più e mantenere l’imbattibilità che va avanti da Madrid, dove si è presa il titolo. Nel mezzogiorno romano, caldo ma con un soffio di vento, ha superato Anett Kontaveit e si è presa un posto nella Final Four romana. Simona è rimasta sotto l’ora e mezzo, mostrando una condizione fisica eccezionale, elemento chiave sulla terra battuta. Un 6-2 6-4 con poche incertezze, giusto qualche brivido nel finale. La Kontaveit è scesa in campo con un pizzico di tensione in più: non poteva essere altrimenti dopo il successo sulla Kerber e il doppio 6-1 rifilato alla Lucic-Baroni. Purtroppo per lei, la Halep le ha posto problematiche ben diverse. E le sue staffilate tornavano puntualmente indietro. Inoltre, con palle leggere ma ficcanti, la rumena l’ha spesso costretta a colpire in movimento. Risultato? Una valanga di errori gratuiti. 5-1, poi 6-2. La trama è rimasta intatta fino al 4-1 nel secondo (l’unico game conquistato dall’estone, tra l’altro, è arrivato rimontando da 15-40). Ma poi, all’improvviso, il match è diventato una partita. Forse la Halep si è distratta, forse la Kontaveit si è sciolta, o forse ha capito come gestire il vento che spirava deciso in direzione sud. Trovando la giusta aggressività, è risalita sul 3-4 e ha fatto pensare a un possibile aggancio quando ha tenuto il game di servizio (contro vento) che l’ha issata sul 4-5. Nel decimo game, la Halep ha servito con il vento contro e si è vista annullare due matchpoint da altrettanti rovesci vincenti, ma ha trovato una buona prima sul 40-40 ed è stata aiutata da una risposta in corridoio. Per lei è l’undicesima vittoria stagionale sulla terra battuta: eguagliato il primato di Kristina Mladenovic (che al Foro è già fuori). In un tennis femminile senza padroni, l’allieva di Simona Halep può davvero tentare il colpaccio a Parigi, dove peraltro vanta già una finale. Ma prima c’è da vincere a Roma. E lei non vuole sbagliare.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • RealeMutua
  • Australian
  • Emirates
  • Dunlop
  • Fedex
  • Ricoh
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • TicketOne
  • Emu
  • Herbalife
  • Technogym

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close