News
In Evidenza

Il Re del Foro è Nadal, Nole ko

Questo contenuto è stato pubblicato 11 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Sono stati in oltre settemila a fare da cornice, sul Centrale del Foro Italico, alla finale della 69^ edizione degli Internazionali BNL d’Italia, che ha visto Rafael Nadal battere Novak Djokovic per 75 63 e conquistare il suo sesto titolo a Roma.

Il rinvio a lunedì per le cattive condizioni atmosferiche non ha, dunque, fermato gli appassionati che, equamente divisi nel sostegno ai loro beniamini, sono accorsi per non perdersi l’avvincente sfida.

Una sfida a fasi alterne, soprattutto nel primo set, con un Nadal che sembra almeno inizialmente timoroso ed un Nole che è l’artefice di una notevole quantità di errori.

Il serbo perde il servizio nel quinto game, ma il suo controbreak arriva subito dopo, nel sesto, ed il punteggio va sul 3-3.

Rafa e Nole mantengono il servizio fino all’11° game, quando sul 5-6 Nadal sfrutta un’altra palla break ed il serbo spacca la racchetta, la seconda di questo torneo capitolino (dopo quella sacrificata nel match contro Ferrero), sullo sgabello del giudice di linea.

Da questo momento in poi, Djokovic sembra perdere sempre più lucidità e sicurezza, mentre Nadal (che chiude il primo set sul 75) inanella ben quattro giochi consecutivi, strappando per la terza volta il servizio al numero 1 del mondo nel primo game del secondo set e proseguendo la sua marcia trionfale verso la sesta vittoria romana.

Una curiosità: anche in questa edizione, come nel 2009, Rafa non ha perso nemmeno un set.

“Ho avuto delle opportunità per poter portare a casa la vittoria – commenta Novak Djokovic in conferenza stampa – ma non ho saputo sfruttarle. Contro Nadal non si possono commettere errori: non perdona. Lui ha giocato meglio di me e ha meritato di vincere. Io sono, comunque, contento. Ho giocato bene tutta la settimana, specialmente nelle tre partite precedenti. Mi sto preparando per parigi, dove voglio esser al top”.
 
A dodici mesi di distanza, dunque, il mancino di Manacor riscatta così la sconfitta subita sulla terra rossa del Foro Italico per mano dello stesso Nole, che nel maggio scorso era invece sbarcato a Roma imbattuto.

Per Nadal è questa la 18esima vittoria in carriera contro il serbo (che resta a 14), l’11esima (contro 2) sulla terra rossa. Prima di oggi, in questa stagione Nadal aveva già sconfitto Djokovic, e sempre sulla terra, poche settimana fa a Monte Carlo, dopo il cocente ko di gennaio nella finale maratona degli Australian Open.

Quella di oggi è stata la terza finale romana tra i due: nel 2009 si era imposto Rafa, nel 2011 Novak. Per il mancino di Manacor si trattava addirittura della settima finale al Foro Italico: ne aveva vinte cinque (2005, 2006, 2007, 2009, 2010, record assoluto). Per il serbo era la quarta: due i successi (2008 e 2011).

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close