News
In Evidenza

LA FAVOLA IVANOVIC PASSA PER SERENA.
LA WILLIAMS FAVORITA, MA ANA SPERA

Questo contenuto è stato pubblicato 9 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Il vento dei Balcani spira forte sul Foro Italico. Tre serbi in semifinale, due nel tabellone femminile. Se la nostra piccola grande Sara cullerà il suo sogno finale contro la Jankovic, nella parte alta del tabellone Ana Ivanovic continuerà a tenere gli occhioni ben aperti per il suo di sogno dopo aver bissato la semifinale del 2010: nel mirino Serena Williams, campionessa in carica, leader indiscussa della classifica Wta. Terzo match sul Centrale, in palinsesto non prima delle 16.30. Classe , eleganza  e dinamismo, contro potenza allo stato puro, quasi violenza nell’affrontare pallina e avversarie.

Serena Williams (Foto G. Sposito)

Serena Williams (Foto G. Sposito)

I precedenti pendono a favore di Serena, 4-1. Le due si sono affrontate 4 volte a livello di Slam. L’unica vittoria targata Ivanovic è la più recente, Australian Open 2014. “E’ una partita diversa su una superficie diversa, lei ha vinto molto anche sulla terra, è una grandissima giocatrice su ogni terreno“. Proprio dall’exploit di gennaio è iniziata la risalita della 26enne di Belgrado, pedigree da numero 1 (giugno 2008) verso le Top 10, che non la ospitano più dal 2009. Traguardo, si fa per dire, a portata di mano: vincendo a Roma, salirebbe al numero 9. La serba è approdata in semifinale mettendo in fila le vittorie su Knapp, Cornet, Saharapova e Suarez Navarro. Proprio il successo su Masha accomuna Ivanovic a Serena. Sono , infatti, le uniche due giocatrici che dal 2011 ad oggi hanno battuto la campionessa siberiana sulla terra. La Williams, la cui presenza a Roma quest’anno era stata addirittura messa in dubbio dopo il ritiro dal torneo di Madrid, punta al tris capitolino dopo il successo del 2013 e del 2002. La statunitense ha appena scaldato i muscoli per arrivare in semifinale, lasciando per strada appena 11 games in totale nei match con Petkovic, Lepchenko e Zhang. Il destino le offre la possibilità di vendicare la sconfitta più cocente di questo 2014, ma Serena non le mette in questo modo: “Odio parlare di vendetta. Ho pensato molto a quella partita, ma ora sono in un’altra fase della mia vita e voglio focalizzarmi su questa”.

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close