News
In Evidenza

Impresa Sonego: quinto azzurro in semifinale nell’era Open

Lorenzo Sonego è diventato il quinto azzurro in semifinale agli Internazionali BNL d’Italia nell’era Open. Sono arrivati a questo punto del torneo al Foro Italico Paolo Bertolucci, Adriano Panatta, Tonino Zugarelli e l’attuale capitano di Coppa Davis, l’ultimo a raggiungere questo traguardo nel 2007..

Bertolucci ha giocato la sua prima grande semifinale nel 1973, contro Ilie Nastase che aveva vinto il Roland Garros. La partita viene sospesa all’inizio del quinto set. La notte non dorme, e il giorno dopo non vince nemmeno un game.

Il 1976 è l’anno dell’ultima vittoria italiana al Foro Italico. Adriano Panatta salva undici match point al primo turno contro Kim Warwick e procede fino al successo sull’argentino Guillermo Vilas in finale. Sarebbe tornato a giocarsi il titolo anche nel 1978, perdendo però al quinto set contro Bjorn Borg. Nelle due semifinali ha battuto il baffuto australiano John Newcombe e lo spagnolo José Higueras che si ritira alla fine del secondo set in un clima infuocato.

In mezzo, Tonino Zugarelli sogna la conquista del titolo nel 1977. In semifinale, batte in quattro set l’australiano Phil Dent, padre del futuro Top 20 Taylor. Avverte però un dolore alla spalla, che cura con antidolorifici prima della finale persa contro Vitas Gerulaitis, allora numero 8 del mondo, in quattro set. All’azzurro resta il rimpianto per il tiebreak perso nel parziale che ha deciso la partita.

L’ultima semifinale l’ha giocata Filippo Volandri nel 2007. Impossibile da dimenticare il successo negli ottavi di finale contro Roger Federer, che da lì a poco avrebbe dato il benservito a Tony Roche. A fine partita Volandri si stende a terra poi dà il cinque a tutta la prima fila per festeggiard la più grande soddisfazione sportiva della sua carriera. Il giorno dopo supera anche il ceco Tomas Berdych, regalando all’Italia la seconda semifinale in un torneo Masters 1000: prima di allora, ce l’aveva fatta soltanto Andrea Gaudenzi a Monte Carlo 1995. Si fermerà a un match dalla finale, contro il cileno Fernando Gonzalez.

I migliori risultati prima dell’era Open

Prima dell’era Open si registrano cinque vittorie azzurre, Nel 1933 dell’attaccante Emanuele Sertorio, nel 1934 di Giovanni Palmieri che fa valere le doti di resistenza nella prima finale tutta italiana contro Giorgio De Stefani, che era arrivato a giocarsi il titolo al Roland Garros l’anno prima.

Un altro derby, nel 1955, ha visto il trionfo di Fausto Gardini su Beppe Merlo, considerato l’inventore del rovescio a due mani, che manca due match point poi cede ai crampi sul 6-6 del quarto set. Inizia poi la grande stagione di Nicola Pietrangeli, l’unico che abbia vinto il torneo due volte: nel 1957 al Foro, in finale ancora su Beppe Merlo, e nel 1961 a Torino sfiancando a suon di palle corte il grande Rod Laver che l’anno successivo avrebbe completato il suo primo Grande Slam.

Pietrangeli ha giocato altre due finali (1958 contro Mervyn Rose e 1966 contro Tony Roche) e tre semifinali (1959, 1965, 1967).

In termini di piazzamenti italiani prima del 1969, prima edizione Open del torneo, si registrano anche altre quattro finali oltre a quelle citate. Nel 1930 il barone De Morpurgo, primo giocatore italiano di valore internazionale, perde contro Bill Tilden la prima edizione degli Internazionali, che allora si giocavano a Milano. Ci arrivano poi De Stefani nel 1934, Palmieri nel 1935 (prima finale disputata al Foro Italico), il fiumano Gianni Cucelli nel 1951.

Infine, in semifinale sono arrivati anche Oscar De Minerbi nel 1931, De Stefani e Palmeri nel 1932 (unica edizione con due italiani in semifinale), ancora Palmieri nel 1933, Sertorio nel 1934, Gardini nel 1953.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • RealeMutua
  • Australian
  • Emirates
  • Dunlop
  • Fedex
  • Ricoh
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • TicketOne
  • Emu
  • Herbalife
  • Technogym

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close