News
In Evidenza

La “prima” al Foro dei Brancaccio insieme in campo

Questo contenuto è stato pubblicato 1 anno fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali BNL d’Italia.

Da Torre del Greco al Foro Italico, con un sogno nel cuore. Lo scorso anno vincevano, a distanza di pochi giorni, i Campionati Italiani di Seconda Categoria. Oggi giocano da grandi e pensano in grande. Protagonisti i fratelli Brancaccio, che dopo aver brillantemente superato il torneo di prequalificazioni hanno esordito nel tabellone cadetto degli Internazionali BNL d’Italia. Raul ha fatto suo il derby con Federico Gaio, Nuria è andata a sbattere sull’ucraina Marta Kostyuk.

Un’emozione fortissima, unita da un filo che collega il Pietrangeli al Campo 2. Per quasi un’ora Raul e Nuria hanno giocato in contemporanea, prima di scoprire l’uno le sorti dell’altra. Il primo, numero 354 del mondo, ha scoperto qualche istante prima dell’incontro che non avrebbe più affrontato Radu Albot (out a casa di una gastrite) ma Federico Gaio. Un derby è sempre un derby, ricco come pochi altri match di insidie e trabocchetti. I due si erano già dati battaglia in occasione del Challenger di Alicante, nel 2019, a livello di primo turno, e ad imporsi era stato Gaio con un doppio 6-3. Il faentino parte forte e fa suo il primo set con lo stesso punteggio. Il match, però, è appena cominciato. Punto dopo punto, minuto dopo minuto, il tennista campano ritrova quel tennis che lo sta ormai accompagnando da alcune settimane, conquista il secondo parziale e chiude il match in volata: 3-6 6-4 6-4, con un orecchio a Nuria e un occhio allo spagnolo Carballes Baena, ultimo grande ostacolo sulla strada verso il main draw.

Nuria Brancaccio colpisce di rovescio – Foto Fioriti

Niente da fare per Nuria, 21 anni il prossimo 24 giugno e numero 592 del ranking WTA. La piccola di casa Brancaccio ha lottato un set prima di cedere alla 18enne di Kiev, già settantasettesima nella classifica mondiale ed ex numero 2 del mondo under 18. Il 6-4 6-0 finale, duro da digerire, ha messo comunque in luce i progressi dell’allieva di Giancarlo Petrazzuolo. Nuria riparte da un’ottima prima parte di stagione, con una valigia carica di speranze e tanto bel tennis.

Prima, però, c’è da fare il tifo per Raul.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close