News
LIVE BLOG

LIVE BLOG: FINALI
C’mon Murray: strapazzato Djokovic
Serena, poker servito. La Keys dura un set

Questo contenuto è stato pubblicato 6 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali BNL d’Italia.

20:15 – Siamo giunti al termine del nostro lungo racconto dal Foro Italico. Un distillato di emozioni che, speriamo, via abbia fatto compagnia in questa settimana pazzesca. Potrete rivivere i momenti più significativi nel film del torneo montato, come sempre, dal nostro Luca Coppola. Arrivederci all’anno prossimo!

 

19:02 – E’ festa doppia per Murray. Insieme alla coppa, il campione riceve anche una torta con tanto di candeline. Per il nuovo Re del Foro Italico il compleanno più bello. Djokovic, che una settimana aveva battuto Murray nella finale di Madrid, sorride amaro. Stavolta la rimonta non gli è riuscita come contro Bellucci e Nishikori. Proprio le 3 ore di gioco contro il giapponese sembrano aver lasciato il segno nella gambe del serbo.

18:52 – Andy non deve neanche aspettare di servire sul 5-4. Finisce 6-3, 6-3 con un incredibile match point: Djokovic non chiude un rovescio a campo aperto ad un metro dalla rete e Murray finisce a giocare un recupero pazzesco quasi sui palchi di fianco alla sedia dell’arbitro. Sostanzialmente la fotografia di un match che ha rasentato la perfezione da parte di Murray. Tutti in piedi per lo scozzese, alla sua prima affermazione al Foro Italico. Nole abdica dopo due trionfi di fila.

18:50 – LA PRIMA VOLTA DI ANDY MURRAY A ROMA!!!!

18:45 – Murray famelico, telecomanda Djokovic come se in mano avesse un joystick, mandandolo a spasso per il campo. Tiene il servizio e si assicura la possibilità di servire per il match sull’eventuale 5-4.

18:31 – Murray viene a prendersi a rete il break del 3-2 che potrebbe dargli l’allungo decisivo. Gran risposta di rovescio incrociato e voleè di dritto. Djokovic messo all’angolo.

18:23 – Si salva ancora Murray, 2-2. Altre due palle a favore di Djokovic per rompere l’equilibrio nel secondo set salvate con due prime di servizio. Nole rabbioso, impreca per l’opportunità sfumata.

18:12 – In un game in cui Murray serve ben 3 aces, Djokovic arriva alla prima palla break. Ma alla fine Andy tiene comunque il servizio. Siamo 1-1.

Andy Murray (Foto Antonio Costantini)

Andy Murray (Foto Antonio Costantini)

18:01 – Drittone anomalo e palla corta. Murray inchioda Nole e si regala il primo set per 6-3, ma per festeggiare vittoria e compleanno (oggi ne compie 29!, Tanti auguri) la strada è ancora lunga. Andy impeccabile sul suo servizio, concede pochissimo al serbo, che pure non sta rispondendo male. Set point giocato sotto più di qualche goccia di pioggia. Ombrelli aperti ma il secondo set inizia regolarmente e Djokovic tiene a zero il servizio.

17:52 – Per la prima volta nel match, Djokovic sale a 30 sul servizio Murray (ma era sotto 30-0). Lo scozzese però si issa sul 5-2 grazie ad un gran rovescio in contropiede e un ace.

17:38 – Stavolta il break arriva. Murray, che sul proprio servizio non ha ancora ceduto un punto, strappa a 15 la battuta a Nole. Andy conduce 3-1.

17:30 – Prime schermaglie e già tre palle break per Murray. La seconda poteva essere quella buona per Andy, ma sulla smorzata di Nole mette fuori un comodo dritto. Nole salva il game con un ace. 1-1

17:12 – Dopo il poker di Serena arriva anche quello di Bryan&Bryan. I gemelli statunitensi Bob e Mike si sono aggiudicati il titolo del doppio maschile. In finale la coppia americana, quinta testa di serie, ha sconfitto per 26 63 10-7, in un’ora ed undici minuti di gioco, quella composta dall’altro statunitense Jack Sock e dal canadese Vasek Pospisil, ottavi favoriti del seeding.

17:04 – Il colpo d’occhio del Centrale è imponente. Oltre 10 mila persone affacciate sul campo accolgono con un’ovazione Nole Djokovic ad Andy Murray. Tradizionale polo rossa per Novak, che punta al tris consecutivo al Foro (sarebbe il quinto titolo in totale). In bianco e nero lo scozzese, che gioca la sua prima finale a Roma. Non resta che godersi questo attesissimo match tra i primi due giocatori del mondo.

(Foto Antonio Costantini)

(Foto Antonio Costantini)

16:47 – In attesa dell’ovazione per i due finalisti del torneo maschile, è tempo di premiazioni sul Centrale. Emozioni alle stelle per la celebrazione della squadra azzurra, che nel 1976 tornò dal Cile con una storica Coppa Davis. Schierati sul campo i quattro moschettieri: Nicola Pietrangeli, Adriano Panatta, Corrado Barazzutti, Paolo Bertolucci e Tonino Zugarelli. Sul tabellone del Centrale scorrono le immagini di quella storica finale. Poco prima erano stati premiati con la Racchetta d’Oro 2016 Stan Smith e Mima Jausovec.

16:17 – Per fare iniziare il conto alla rovescia verso la finale maschile, l’ultima partita dell’edizione numero 73 di questi Internazionali BNL d’Italia, vi proponiamo questa chicca. Direttamente dall’hotel di Nole, ecco le riprese esclusive dell’allenamento del numero 1 del mondo di questa mattina con uno sparring partner del tutto particolare: papà Srdjan.

 

15:58 – Dopo la finale persa lo scorso anno contro Babos/Mladenovic, è arrivato il primo titolo agli Internazionali BNL d’Italia per la svizzera Martina Hingis e l’indiana Sania Mirza. In finale la coppia numero uno del mondo si è imposta per 61 67(5) 10-3, dopo un’ora e mezza esatta di partita, sulle russe Ekaterina Makarova ed Elena Vesnina, settime teste di serie. Per Hingis/Mirza si tratta del 14esimo titolo conquistato insieme su 18 finali disputate, il quinto in questa stagione.

15:48 – Serena Williams prova – e riesce – a ringraziare il pubblico in italiano, al microfono di Lucia Maglitto, ricevendo in cambio un’ovazione. Come aveva fatto a Parigi, imparando un po’ di francese, la numero 1 del mondo dimostra a Roma tutto il suo affetto anche con questo piccolo ma significativo impegno. E di fronte ai fotografi che la tempestano di clic, lei non rinuncia a un selfie. Tenete aggiornati Instagram e Snapchat.

 

Serena Williams (Foto Giampiero Sposito)

Serena Williams (Foto Giampiero Sposito)

15:40 – Quello tra Serena e il Foro Italico è amore vero, certificato da una striscia vincente di 20 partite consecutive. La numero 1 del mondo, al quarto titolo a Roma, è stata costretta a dare forfait nel 2012 e nel 2015 a torneo in corso, ma se scende in campo a Roma è virtualmente imbattile da sei anni: fu Jelena Jankovic l’ultima a batterla, al tie break del terzo set, nel lontano 2010. Quello di oggi è anche il suo 70esimo in carriera, un prologo perfetto per quello che la attende la prossima settimana: la difesa del Roland Garros.

15:34 – Si chiude qua 7-6, 6-3 in un’ora e 24′. Serena Williams è regina degli Internazionali Bnl d’Italia per la quarta volta in carriera. Per la N.1 è il primo titolo del 2016, il miglior viatico per confermare il titolo al Roland Garros. Dopo l’ultimo dritto sparato fuori dalla Keys, abbraccio fraterno tra le due giocatrici. Già nei giorni scorsi, Serena ha manifestato la massima stima e fiducia nelle potenzialità di Madison.

15:31 – Madison va all in sul servizio Serena. Con due risposte nei piedi risale 3-5. E’ il quinto break su otto turni di servizio nel secondo set.

15:27 – Ancora break Williams, volata 0-40 sul servizio Keys. Ora la Numero Uno può mettere le mani sul quarto titolo al Foro, tenendo il servizio sul 5-2.

15:19 – Piccolo passaggio a vuoto di Serena. Con un doppio fallo cede a zero uno dei due break di vantaggio. Madison tiene a zero anche il servizio successivo e si riporta sotto 2-3.

15:14 – L’equilibrio del primo set è già un lontano ricordo. Con un parziale di 13 punti a 6 Serena Williams ha piazzato due break e conduce 3-0 nel secondo.

15:02 – Un diritto lungolinea scintillante aveva permesso a Madison di recuperare il minibreak di vantaggio, ma Serena se l’è ripreso immediatamente e ha chiuso al servizio (7 punti a 5) un tiebreak equilibrato e divertente. L’urlo della Williams, pugno chiuso, chiude il sipario sul primo set.

Serena Williams (Foto Antonio Costantini)

Serena Williams (Foto Antonio Costantini)

14:54 – Siamo al tiebreak, naturale conclusione di questo set dominato dai servizi (almeno dall’1 pari in avanti). Le due ne hanno giocato solo uno in precedenza, vinto per 7-5 da Serena nella semifinale degli Australian Open del 2015. Abbiamo raggiunto i 43 minuti di gioco.

14:49 – Serena e Madison non sembrano molto interessate a palleggiare: le due vanno di corsa e in meno di 40 minuti hanno giocato 11 giochi. Siamo sul 6-5 per la numero 1, servizio Keys.

14:43 – Con un ace esterno, Serena si porta avanti 5-4 nel primo set. Contro la numero 1 del mondo, nei due precedenti, Madison non è riuscita a vincere un set. Intanto il pubblico del Centrale inizia a osservare il cielo con preoccupazione. Per ora non piove.

14:32 – Con un brutto errore di diritto, Madison riconsegna a Serena il turno di servizio di vantaggio: 3 pari. La reazione della 21enne è piuttosto eloquente: qualche parolaccia e diverse auto-racchettate sulle suole delle scarpe. Il game successivo fila via molto veloce, e Serena passa in vantaggio per la prima volta nel match: 4-3 per la numero 1 del mondo.

Serena Williams (Foto Antonio Costantini)

Serena Williams (Foto Antonio Costantini)

14:25 – Dopo il break in apertura, la partita continua a seguire la regola del servizio, mentre il livello di tennis cresce di gioco in gioco: 3-2 per Madison. Il Centrale è già pieno, e in tribuna autorità la leggenda Stan Smith segue attentamente il gioco.

14:15 – Break in apertura, e a zero: partenza brillante di Madison Keys, meno reattiva invece Serena, che insegue 2-1 al primo cambio campo. La ragazza nata in Illinois nel 1995 deve ancora vincere un titolo della caratura degli Internazionali BNL d’Italia, ma sembra determinata a provarci davvero, anche contro sua maestà Serena.

14:10 – Buongiorno e benvenuti al Foro Italico. Siamo giunti al giorno delle finali. Il cielo sopra Roma è abbastanza indecifrabile: al sole si alternano grandi nuvoloni minacciosi, ma si dovrebbe riuscire a completare il programma entro questa sera. Serena Williams e Madison Keys, protagoniste della prima finale tutta afroamericana al Foro Italico, sono già scese in campo e stanno già ultimando la fase di riscaldamento: buon divertimento!

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close