News
LIVE BLOG

LIVE BLOG: VENERDI’ 13 MAGGIO
E’ ancora Djokovic, ma quanti rimpianti per Nadal
Anche Murray in semifinale. Serena annienta Sveta

Questo contenuto è stato pubblicato 7 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Kei Nishikori (Foto Giampiero Sposito)

Kei Nishikori (Foto Giampiero Sposito)

23:00 – Si spengono le luci sul Centrale e su questo ricco venerdì di tennis. Ancora negli occhi l’appassionante sfida Djokovic-Nadal, di sicuro la miglior partita del torneo sin qui. Ma c’è sempre tempo per migliorare. A cominciare da domani, quando andranno in scena le semifinali a partire dalle ore 12. Buonanotte dal Foro Italico!

22:51 – Nishikori è il quarto semifinalista. Thiem non sfrutta una palla per portare il giapponese al tie break. Il match si chude 6-3, 7-5. Domani sera andrà in scena la riedizione della semifinale di Madrid, vinta da Djokovic su Key per 6-3, 7-6.

22:43 – Nishikori strappa a zero il servizio di Thiem. Ora può servire per il match sul 6-5

22.27 – Quando rientra, Nishikori sembra più pimpante e tiene facilmente il servizio: 3-3

22.21 – Pausa: Nishikori chiede l’intervento del fisio, fuori dal campo. Siamo 3-2 Thiem.

22.11 – Scocca l’ora di gioco e continua la battaglia tra fondocampisti duri e puri, senza particolari varianti: 2-2 il punteggio nel secondo set. Applausi per una bella smorzata di Thiem: finalmente qualcosa di nuovo…

21.50 – Kei Nishikori chiude il primo set in 38 minuti: 6-3. Thiem è sempre due metri dietro la linea di fondo, Nishikori gli sta prendendo il tempo e il campo.Le statistiche dicono anche che Thiem ha messo solo il 59% di prime palle, contro il 75 del suo avversario, e portato a casa solo il 47% dei punti sulla prima di servizio. Anche questo è un aspetto del suo gioco, stasera, che deve far salire se vuole avere chances.

21.47 – Break Nishikori, 5-3. Thiem sembra in difficoltà a tenere il ritmo del giapponese. 19 punti a 5 il parziale degli ultimi minuti di gioco… Attualmente l’austriaco ha un parziale di 4 vincenti contro 12 errori non forzati.

21.40 – Stili diversi di gioco ma grande battaglia da fondo campo tra Kei e Dominik. dopo mezz’ora esatta di gioco, perfetto equilibrio: 3-3. Thiem fa girare molto di più la palla, Nishikori è il re del controbalzo, sempre velocissimo con i piedi. La serata romana è freschina ma la partita è calda…

21:05 – Il tempo di addentare un panino e di nuovo in tribuna. Sul Centrale sta per iniziare l’ultimo match di questa giornata dedicata ai quarti di finale. L’obiettivo di Nishikori e Thiem è quello di riscendere in campo sul Centrale tra 24 ore per affrontare Djokovic. Un solo precedente tra i due, poco significativo, risalente ad un anno fa sull’erba di Halle ed appannaggio del giapponese, attuale numero 6 del mondo. L’austriaco ne ha fatta di strada da allora. Il miglior biglietto da visita, oltre al numero 15 Atp, è la vittoria scintillante ottenuta ieri con Federer.

20:37 – Percorso netto di Serena. Si chiude 6-2, 6-0 con la Kuznetsova mai in partita. Vendicata l’ultima sconfitta subita con Sveta due mesi fa a Miami. Per la Williams, campionessa al Foro nel 2002, 2013 e 2014, poco più che un allenamento (51 minuti) in vista della semifinale di domani con la Begu.

20:32 – Siamo già ai titoli di coda. Serena vola sul 5-0 nel secondo con disarmante facilità. Evidentemente dopo i rischi corsi ieri con la McHale, la N.1 ha alzato il livello di concentrazione. Kuznetsova all’angolo.

20:12 – Il primo set va in archivio in 25 minuti con il 6-2 in favore di Serena. Poco match in questi primi 8 games. Al cambio campo la Kuznetsova cerca soluzione dal suo coach Carlos Martinez. La Williams si copre le gambe con un asciugamano. Forse dopo un set non è ancora calda a puntino!

20:05 – Un break di vantaggio, quello ottenuto al secondo gioco, catapultano Serena sul 5-2. Sotto 0-3 in un lampo, Sveta è riuscita a prendere le misure alla costante pressione della N.1, che però concede sempre pochissimo.

19:49 – E’ quasi completo il puzzle delle semifinali. Djokovic e Begu attendono di conoscere i rispettivi avversari di domani, intanto conosciamo già il programma di sabato 14 maggio. Le due semifinali femminili, inserite nella sessione pomeridiana, saranno intervallate da Murray-Pouille.

19:36 – Ci stiamo ancora riprendendo anche noi, ma il programma non conosce soste. La terra rossa del Centrale è già stata calpestata dalle prossime protagoniste, Serena Williams e Svetlana Kuznetsova. Nonostante l’abbuffata di tennis stratosferico che ci hanno regalato i due mostri Rafa e Nole, cercate di farvi tornare un po’ d’appetito: potrebbe essere un quarto di finale entusiasmante.

Novak Djokovic (Foto Giampiero Sposito)

Novak Djokovic (Foto Giampiero Sposito)

19:03 – La legge inesorabile di Nole Djokovic. Dopo cinque set point salvati, il N.1 chiude il tie break per 7 punti a 4. Il dritto lungolinea con cui il serbo sfonda e si conquista due match point è uno dei tanti capolavori che ci ha regalato da ambo le parti questa stupenda partita. 2 ore 24 minuti di tennis stellare. E poteva allungarsi di un’altra ora se Nadal non si fosse smarrito ad un punto dal set. Quel set che contro Djoko gli sfugge da ormai due anni e 7 confronti diretti (finale vinta al Roland Garros).

18:47 – Il secondo set della grandissima partita che sta andando in scena su Centrale si deciderà al tie break. Rafa e Nole sono sul 6-6. Intanto è finita sul Grandstand. Un passaggio a vuoto della Strycova sul 3-4 del terzo set, lancia Madison verso la sua prima semifinale romana. 6-4, 4-6, 6-3 il punteggio.

18:42 – Cinque set point non convertiti da Nadal, alla prima palla break, Nole fa centro aggredendo lo spagnolo sul dritto. Dal possibile 6-4, siamo 5-5. Game estenuante, durato 11 minuti con 13 punti giocati.

18:08 – Sul Grandstand la sfida è ancora tutta da giocare. Al nono rintocco del set, Strycova passa a zero sul servizio della Keys. Il set si chiude 6-4 in favore della tennista ceca.

18:00 – La reazione di Nadal c’è ed è immediata. Il maiorchino rimette il naso avanti, brekkando Nole in apertura di secondo set. Convincente anche sul suo turno di servizio Rafa, tenuto a zero, emulato poi dal rivale. 2-1 per lo spagnolo.

DSC_775917:52 – Al quarto set point, Djokovic riesce a colpire Nadal al mento: questo primo parziale – chiuso per 7-5 con un punto pazzesco, rocambolesco, concluso da un riflesso incredibile di Nole a rete – a Nadal fa male come e più di un pugno. La partita è stata equilibratissima, senza esclusione di colpi, ma non è assolutamente detto che Rafa riuscirà a mantenerla tale nel secondo. Speriamo.

17:31 – La partita dava già la sensazione di aver preso la direzione di Belgrado, dopo il 5-4 in favore di Djokovic. La reazione di Rafa invece è arrivata sotto forma di turno di servizio impeccabile, tenuto a 15: 5 pari. Sul Grandstand, nel frattempo, la Keys sta riuscendo nell’impresa di tirare più forte della Strycova: 6-4 1-0 per Madison.

17:22 – Un gioco dal peso specifico e dalla lunghezza importanti è finito a favore di Djokovic, che ha tenuto il servizio per portarsi sotto 4-3 e rimettere un po’ di pressione su Nadal. Il pubblico conferma quanto si era già intuito nei giorni scorsi: ha finalmente adottato Rafa. Non basta, per ora, perché alla terza palla break del game lo spagnolo spedisce lungo un diritto e siamo di nuovo in parità: 4 pari. Nel frattempo siamo stati ad ascoltare Andy Murray, appena passato in conferenza stampa: “Con Pouille sarà una partita impegnativa, di sicuro. A fine anno sarà tra i Top20, forse più in alto, e qui ha ucciso Ferrer (ha usato proprio “killed”, ndr)”, dice lo scozzese, che non si sente già in finale. Ora tornerà subito in albergo perché, rivela, ha altre priorità rispetto a Djokovic-Nadal: “Mia figlia è qui, vorrei andare subito da lei”.

16:58 – Sul Centrale la sfida numero 49 tra Rafael Nadal e Novak Djokovic è iniziata bene per il primo: 3-2 e servizio, con un break conquistato grazie a una strepitosa controsmorzata di rovescio. Sulle tribune non c’è un posto, ma è quasi superfluo dirlo. Intanto sul Grandstand, la ceca Barbora Strycova è partita con un doppio break di vantaggio su Madison Keys, ma ne ha già restituito uno: stesso punteggio che sul Centrale, 3-2.

16:29  – Dopo i quarti a Madrid (sconfitta dalla connazionale Halep), Camelia Begu si migliora. La 26enne rumena, 35 Wta, approda in semifinale, piegando 6-2, 7-6 (3) la giapponese Doi, altra rivelazione del torneo. L’asticella sulla strada per la finale si alzerà inesorabilmente, visto che le toccherà la vincente di Williams-Kuznetsova.

16:20 – Prima che diano vita al duello, andiamo nel backstage di Djokovic-Nadal. Il nostro Luca Coppola (che già ci aveva svelato i retroscena della racchetta di Juan Monaco) è andato a carpire tutti i segreti della racchetta con cui Rafa proverà a riprendersi la leadership su Nole, almeno nel torneo che lo ha visto 7 volte vincitore.

16:12 – Due aces aiutano Murray a venire a capo di Goffin (6-1, 7-5) e del vento che nella seconda metà del set non ha dato tregua ai giocatori, disturbando spesso lo scambio. Non sono un caso i 5 breaks di seguito, 7 in totale, nel secondo parziale. Il numero due tabellone approda in semifinale senza perdere un set (16 i games concessi in tre match). Sarà dunque Murray-Pouille la semifinale della parte bassa del tabellone. Restano tutti ai propri posti sul Centrale. Sta per scoccare l’ora di Djokovic-Nadal.

16:07 – Interminabile 11esimo game, 9 minuti e 27 secondi con 13 punti giocati. Murray brekka ancora al quinta palla buona. Ora serve per chiuderla qui sul 6-5.

15:57 – Palla corta, sbracciata di dritto vincente e passantone ancora col dritto. Goffin attinge a tutto il suo immenso repertorio per restare aggrappato al match. Ancora un break e tutto da rifare per Murray. 5-5.

15:51 – Ancora un ribaltone. Terzo break consecutivo, il quinto di un set condito da molti errori,, Murray strappa a zero la battuta di Goffin e andrà a servire per il match dopo il cambio di campo sul 5-4.

15:48 – Folate di vento spazzano il Centrale, nubi di terra avvolgono i giocatori. Difficile servire in certe condizioni. Murray piazza un altro break, ma subito dopo cede il suo di servizio con un doppio fallo. Siamo sul 4-4.

15:33 – Si ripete lo spartito del primo set. Murray si riprende subito il break di svantaggio. Game molto combattuto, che Andy porta a casa alla quarta palla game.

15:27 – Murray perde servizio e pazienza. Andy visibilmente contrariato, Goffin concretizza il break del 3-1 dopo un gran recupero su una stop-volley di Murray ed un rovescio del britannico in corridoio.

Irina-Camelia Begu (Foto Antonio Costantini)

Irina-Camelia Begu (Foto Antonio Costantini)

15:15 – Come detto, Irina Camelia Begu sta dando seguito a uno stato di forma eccezionale che l’ha vista raggiungere i quarti di finale anche a Madrid: tra le altre, nel Premier Mandatory ha fatto fuori in tre set la beniamina di casa Muguruza, prima di perdere in tre set dalla connazionale Halep. La mancina giapponese, però, non sembra abbattuta: dal piglio con cui ha tenuto il primo turno di servizio nel 2° set, a zero, la partita sembra ancora tutta da giocare.

David Goffin (Foto Giampiero Sposito)

David Goffin (Foto Giampiero Sposito)

15:03 – 6-1 Murray in 27 minuti. Il monologo di Andy non ha pause dopo aver ceduto il game di apertura. Goffin in balia dei traccianti del britannico, senza dubbio il giocatore che ha maggiormente impressionato nel cammino verso i quarti. Sul Grandtsand, nel quarto più sorprendente del tabellone femminile Begu-Doi, la rumena conferma il suo stato di forma ottimale (quarti a Madrid), portando a casa il primo set per 6-2.

14:53 – Ma dall’altra parte della rete non c’è la controfigura di Berdych. Andy Murray non si è scomposto di un centiemetro, ha già guadagnato campo e col bazooka di rovescio ha avviato il bombardamento da fondo, alternato a smorzate letali. Due break consecutivi per il numero 3 del mondo, che in un lampo passa a condurre 4-1.

14:41 – David Goffin riprende da dove aveva lasciato. Dopo il “double bagel” terrificante con cui ha steso Tomas Berdych ieri sera, il numero 12 del tabellone è già in vantaggio di un break sul Centrale contro Andy Murray. Il belga è un concentrato di talento, e quando prende fiducia può essere veramente difficile da arrestare: chiedere a Roger Federer, che per rimontare e battere un Goffin poco più che adolescente dovette ricorrere a tutte le sue armi, negli ottavi del Roland Garros di qualche anno fa.

14:10 – Garbine Muguruza, dopo tanta fatica, sfoggia un sorrisone. E’ lei la prima semifinalista del tabellone femminile. La spagnola, numero 4 del mondo e terza testa di serie, chiude 7-5, 6-2 le sue fatiche contro Timea Bacsinszky quando mancavano tre minuti allo scoccare delle due ore di gioco. Battaglia dura nel primo set, poi Gaby, che al Foro non aveva mia raggiunto i quarti, ha preso in mano le redini del match. E’ lei la grande favorita della parte bassa del tabellone. Per un posto in finale affronterà la vincente di Keys-Strycova. Ora sul Centrale si giocherà il primo quarto maschile (Pouille-Monaco di fatto non hanno giocato!) tra Murray e Goffin.

14:02 – Con una splendida stop volley, giocata lungolinea con la volèe mancina di diritto, Garbine Muguruza fa un altro passo verso le semifinali: conquista il break anche nel secondo e conduce 7-5 4-2 contro l’ostica e talentuosa Timea Bacsinszky, dopo un’ora e tre quarti di tennis molto intenso. Intanto, sul Grandstand, stanno cominciando Irina Camelia Begu e Misaki Doi, il quarto più imprevedibile del torneo femminile.

13:51 – Abbiamo i primi semifinalisti dei tabelloni di doppio. I fratelli Bryan, 5 del tabellone, avanzano grazie al 6-3, 6-4 su Jamie Murray-Soares. Tra le ragazze. la coppia russa Makarova-Vesnina, settima testa di serie, rispetta il pronostico con il 6-2, 6-4 alle slovene Srebotnik-Klepac. Sul Centrale, intanto, 3-2 Muguruza senza break.

13:22 – Al terzo set point, Garbine fa centro. Scambio durissimo sulla diagonale di rovescio, colpo che sin qui aveva dato enormi soddisfazioni a Timea. Muguruza chiude 7-5 in un’ora e 16. La spagnola, numero 3 del tabellone, per arrivare ai quarti, aveva concesso appena 6 games.

13:05 – Muguruza torna nel set. La spagnola accende il dritto e si guadagna l’immediato contro break. La spagnola difende a fatica il servizio e torna a condurre 5-4.

12:54 – Il dritto incrociato di Gaby finisce in corridoio per un niente e consegna al Bacsinszky il primo break della partita. La svizzera, dopo aver rischiato di perdere la battuta nel game precedente (era sotto 15-40), ora ha la possibilità di allungare partendo dal 4-3 e servizio.

12:24 – Se Pouille avanza senza giocare, partenza lentissima nel match sul Centrale. 10 minuti per archiviare il primo game tra Muguruza e Bacsinszky. 13 i punti i giocati prima che la spagnola riesca a confermare il servizio nel game di apertura. Ora siamo 1-1.

12:01 – Prima che si sia giocato un punto, conosciamo il nome del primo semifinalista: il (very) lucky loser Lucas Pouille. Juan Monaco si è ritirato per un problema all’anca sinistra, lasciando strada al francese. Pouille, classe 1994, è stato sconfitto all’ultimo turno di qualificazioni e poi ripescato direttamente al secondo turno per sostituire Tsonga, che godeva di un bye. Ha vinto appena due partite e si trova nella sua prima semifinale in un Masters 1000: si porterà a casa (nella peggiore delle ipotesi) quasi 180.000 euro. Non male come venerdì 13.

12:00 – Buongiorno dal Foro Italico! Venerdì 13, per i superstiziosi una data da depennare dal calendario. Per gli appassionati di tennis una giornata tutta da gustarsi agli Internazionali BNL d’Italia con i match dei quarti di finale. In attesa di Djokovic-Nadal, il programma sul Centrale scatta in questi minuti con Muguruza-Bacsinszky. Di buon mattino, il nostro Luca Coppola ha intercettato la spagnola nella sua training session.

 

 

 

 

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close