News
In Evidenza

DAY 3 – FOGNINI SI PRENDE IL CENTRALE
Eliminato il numero 1 del mondo Andy Murray

Questo contenuto è stato pubblicato 5 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali BNL d’Italia.

00.29 – Tempo di salutarvi con le dichiarazioni dei protagonisti. Murray ha detto che a Montecarlo poteva dare la colpa all’infortunio ma da un paio da settimane non ha scuse, semplicemente non sta giocando un buon tennis. “I miei movimenti nelle ultime settimane non sono stati buoni. Fabio ha fatto un paio di buone palle corte, ma non ho fatto nessuna mossa per prenderle. Questo non è un buon segno. I miei movimenti sono stati un ottimo aiuto negli anni, ma nelle ultime settimane sono stati un problema”.

Fabio ha esordito dicendo: “Sono contendo di aver fatto conoscere a Roma il vero Fognini.” Ha ribadito che se squilla il telefono è pronto a partire, che la data del parto dovrebbe essere tra tre giorni.E ha detto che si sente bene fisicamente, ha perso qualche chilo di troppo e “Il  tennis c’è, la capoccia migliora, ora che divento papa avrò più voglia, non giocherò solo per me stesso ma per qualcosa di speciale”

Quando gli hanno chiesto se riuscirà a vincere il torneo ha però detto: “Manteniamo i piedi per terra”

23.31 – 6-2 6-4 in un incontro senza storia, Fognini batte il numero 1 del mondo Andy Murray e fa esplodere il Centrale! Servizio che forza l’errore dell’avversario e pollice in bocca, Fabio è al terzo turno!
Nel prossimo match Troicki o Zverev

23.28 – Murray urla “Non mi riesco a muovere!” ma alla fine ci riesce, e tiene il servizio. 5-4 e Fabio proverà a servire nuovamente per il set

23.22 – Fognini serve per il set sul 5-2 ma spedisce un rovescio fuori alla seconda palla break ed è 5-3 e servizio Murray!

23.03 – Ed è ancora break! La prima palla break non va ma nella seconda Murray viene a rete, un passante insidioso lo costringe a giocare una volée complicata che… finisce a rete! 4-1 Fognini

23.00 – BOOM! Passante incrociato da casa sua, Fognini incredibile, conquista altre 2 palle break

https://twitter.com/TennisTV/status/864588185187344384

22.53 – Fognini continua la partita come l’ha cominciata, martellando Murray finche lo scozzese non crolla. E ci vuole poco affinché Murray conceda palle break. Ne basta una, scambio sulla diagonale di rovescio ed il primo a cedere è il numero 1 al mondo. Break anche nel secondo set, 2-1 Fognini

22.37 – Un primo set perfetto. Fogni breakka due volte Murray due volte e poi chiude il set 6-2. Zero palle break concesse e Murray nettamente inferiore

22.21 – Fognini on fire! Doppio break sul numero 1 del mondo. Già 9 vincenti e soli due errori non forzati. È 4 a 0 nel boato del Centrale!

Negli altri campi Marin Cilic si sbarazza facilmente di Ryan Harrison per 6-3 6-2

22.03 – Murray-Fognini sono in campo nell’ultimo big match di giornata. Fognini inzia alla grande, comanda lo scambio dall’inizio alla fine. Esplosività e carica a mille. Ed è subito break! 1-0

21.42 – Novak Djokovic in conferenza stampa ha confermato di aver giocato bene ma di esser partito un po’ a rilento. “Ho avuto una partenza un poco lenta, ma Bedene è quel tipo di giocatore che ti dà un buon ritmo. Ho avuto qualche buono scambio, qualche buon game, soprattutto nel secondo set. Ho servito bene quando ho dovuto. Avrei soltanto voluto giocare meglio un po’ prima. Speriamo che la prossima partita vada meglio.”

21.25 – Come prevedibile, Sharapova non è riuscita nella tattica di tirare vincenti a tutti i costi. Perde il game non appena Lucic-Baroni capisce che basta tirare la palla di là. E con il game perso decide anche di ritirarsi. Lucic-Baroni al terzo turno col punteggio di 6-4 3-6 2-1 ritiro. Per Lucic al prossimo turno Kerber o Kontaveit

21.22 – Sharapova sembra non potersi muovere, sul viso smorfie di contrazione evidenti. Prova a tirare vincenti da qualsiasi posizione. E… niente, le riesce, il più delle volte.

21.18 – Sharapova è tornata in campo con la gamba sinistra fasciata all’altezza dell’adduttore. Ed il primo punto che gioca è un… ace al servizio. Not bad.

Poi però doppio fallo.
Sharapova non appoggia più sulla gamba sinistra sul servizio ma tiene la battuta perché Lucic sbaglia due risposte.

21.11 – Qualcosa non va con Maria Sharapova. Dopo aver servito si è fermata, è andata del giudice di sedia e ha chiesto di rientrare negli spogliatoi per un medical time out. Anca sinistra. Il punteggio è 1-0 40-40 per lei.

21.08 – Maria Sharapova pareggia il conto dei set! Mantiene il break ottenuto nel quarto gioco e chiude 6-3 con Lucic-Baroni.

20.37 – È in Italia. Ma non è a Roma.

20.35 – Nella maniera più facile, Sharapova conquista il break del secondo set! Alla seconda palla break infatti Mirjiana Lucic ha commesso un doppio fallo! È 4-1 nel secondo set

20.30 – Oltre Parigi, anche Roma rischia di perdere Maria Sharapova. La russa ha infatti perso un break nel primo set e non lo ha mai recuperato, 6-4 in favore di Lucic-Baroni.

Mentre non perdiamo Svetlana Kuznetsova, che sembrava avere la partita in pugno, 6-1 4-1 su Sianiakova, ma poi in un calo di concentrazione ha perso 4 game di fila. Fortunatamente è riuscita a portare la partita al tiebreak e a chiuderla 6-1 7-6(3)

20.05 – E a proposito della bomba-Maria Sharapova. L’annuncio era allo stesso orario della conferenza stampa di Mladenovic, una di quelle che è stata più critica nei confronti di Maria in passato per il fatto di ricevere così tante wildcard. Così i giornalisti hanno affollato la sala delle conferenze coi computer/tablet/cellulari per seguire in contemporanea l’annuncio. Dopo aver fatto qualche domanda di circostanza per guadagnare tempo, un giornalista le ha mostrato lo schermo del pc con l’annuncio live su Facebook, chiedendo cosa ne pensasse Mladenovic, pur non essendoci ancora alcuna decisione. È un peccato non avere il video della sua conferenza, perché la sua faccia era tutta un programma. A Roma diremmo “lo ha imbruttito”, ovvero gli ha tirato un’occhiataccia tale da farlo rimpicciolire: “Che vuoi che ti dica? Non mi importa. Avrai la news in pochi minuti immagino.”

Così è toccato alla stampa francese chiederle cosa Mladenovic pensasse della decisione di non dare alcuna wildcard a Sharapova: “L’avevo già indovinato. Abbiamo un presidente di Federazione che ha carattere”

19.59 – E chissà se Maria Sharapova ha saputo della decisione della Federazione francese (FFT) scendendo in campo contro Mirjiana Lucic-Baroni. Al momento è sotto di un break nel primo set, 3-2 per la croata.

19.50 – Novak Djokovic fatica solo un set con Aljaz Bedene, finisce 7-6(2) 6-2 sul Centrale del Foro Italico. Un Djokovic che ha espresso un buon tennis e quando Bedene è calato ne ha approfittato: un’ora e quarantacinque minuti e due break nel secondo set. Djokovic al terzo turno troverà il vincente tra Bautista-Agut e Carreno-Busta. Sembra un match di doppio ma non è così, è solo un derby spagnolo

19.40 – Mentre è stata sganciata la bomba Sharapova (nessuna WC a Parigi), noi giochiamo ancora un po’ di tennis. Bautista-Agut vince facile con Dolgopolov 6-4 6-2 e si regala il derby spagnolo con Carreno-Busta al secondo turno. Anche Berdych chiude facile 6-3 6-4 con Berlocq, Raonic o Escobedo al terzo turno. Bacsinszky regola Babos con un doppio 6-2 e troverà Strycova al secondo turno

18:57 – Tra poche ore in campo Fognini contro Murray. E dietro un grande tennista c’è una grande racchetta, e dietro una grande racchetta un grande incordatore che la incorda alla perfezione.

18:32 – John Isner continua la sua corsa, è nel terzo round qui a Roma, con due tiebreak (solita maniera alla Isner) batte Florian Mayer vinti tutti a due 7-4. Aspetta o Wawrinka o Paire

Intanto Djokovic è più sciolto e ha conquistato il break ad inizio secondo set su Bedene. 2-0

18.14 – A sorpresa, Julia Goerges batte la finalista di Madrid, non che giocatrice tra le più in forma del circuito, Kristina Mladenovic per il punteggio di 7-6(6) 7-5, un match molto tirato deciso da una risposta vincente di dritto inside in. Goerges ora giocherà con Jankovic

Novak Djokovic arranca i game iniziali ma il suo gioco è comunque aggressivo, soltanto un buon Bedene lo trascina al tiebreak, che finisce però senza storia 7-2.

18.00 – Abbiamo intervistato in esclusiva Daria Gavrilova, che qui ha già fatto semifinale partendo dalle qualificazioni due anni fa, ed ha battuto Madison Keys al primo turno, finalista dell’anno scorso. E curiosamente, anche quest’anno è arrivata dalle qualificazioni ma… perché si è scordata di iscrevirsi al torneo! Allora siamo andati a chiederle di più sull’accaduto pensando, fosse una cosa divertente ma Daria non ci sembrava della stessa idea: “No, no, non è una storia divertente” – ci ha detto tra le risate “Mi sono sentita in maniera orribile! Quando l’ho scoperto ho pianto per un’ora di filato. Ma tutti mi hanno detto che non ero la prima e non sarò l’ultima. Ora che sto vincendo va tutto bene, ma se avessi perso nelle qualificazioni, non avrei avuto voglia di parlarne.”

Ma come è potuto succede? “L’iscrizione ai tornei è una cosa che faccio da me, non mi fido del mio staff, dei miei coach. A gennaio ci siamo seduti assieme e abbiamo deciso quali tornei avrei fatto e, non so, sarà stato internet o non so cos’altro, non ho ricontrollato a dire la verità! L’ho scoperto quando sono andata agli uffici WTA per iscrivermi in doppio e loro mi hanno detto ‘…ma non ti sei iscritta a Roma’, io gli ho detto ‘sì, mi sono iscritta!’ e loro ‘no, e le liste ora sono chiuse’, ma alla fine è andato tutto bene. D’altronde è come giocare qualche match al Roland Garros, le qualificazioni qua sono difficili e Madison era una testa di serie quindi è stato come giocare qualche round a Parigi”

Le abbiamo anche chiesto come è che con Roma ha un feeling così speciale: “I fans, sono davvero appassionati! Sento quasi la stessa atmosfera che c’è a Melbourne quando gioco in Australia, ed è fantastico”.

17.53 – Tommy Haas, a 39 anni compiuti, sa ancora come dare lezioni ai più giovani. Batte, e con che score, Ernesto Escobedo, che ha ben 19 anni di meno, con il punteggio di 6-0, 4-6 7-6(1). Ora un avversario di un altro calibro, la testa di serie numero 5, Milos Raonic.

Un altro risultato a sorpresa, Lauren Davis estromette dal torneo la finalista di due anni fa, Carla Suarez Navarro col punteggio di 6-2 5-7 6-3.

17.00 – Molto, molto, molto più difficile di quanto il livescore dica, David Goffin rimonta Fernando Verdasco e chiude 3-6 6-3 6-2 il suo primo match al Foro ed è il primo ad avanzare al terzo round!

David Ferrer perde un set ma rimonta Feliciano 4-6 6-3 6-1, conquistandosi un posto nel secondo turno contro Nishikori. Un altro spagnolo davvero in forma, Carreno-Busta, batte Gilles Simon in due set, 6-3 6-3, aspetta al prossimo turno o Bautista-Agut o Dolgopolov, che ha rimpiazzato Kyrgios come lucky loser.

16.44 – Roberta Vinci molto dispiaciuta in conferenza stampa di aver deluso i molti fan che avevano riempito lo Stadio Pietrangeli. Un risultato severo, 6-2 6-1, forse troppo: “Una partita sicuramente difficile, una avversaria col gioco particolare, mancina, mi è sembrato come se lei stesse sempre ferma e comandasse il gioco e io non riuscivo a ribaltare lo scambio. Io ero molto bloccata, Francesco mi diceva di spingere però colpendo la palla non cercando di muovere il gioco e nonostante questo non riuscivo. Avrei preferito affrontarla sul campo veloce. Mi spiace perdere così, con questo punteggio severo, davanti ad un Pietrangeli stracolmo, mi dispiace non essere entrata in partita e non avere espresso un bel tennis.”

Roberta era un po’ più distesa di Sara in conferenza ma ugualmente delusa di non aver potuto regalare l’emozione che i fan meritavano: “Questa sconfitta fa male, fa male, perché siamo a Roma e uno ci tiene tanto, fare felici tutte quelle persone che sono venute là per me con 5000 gradi mi sarebbe piaciuto, è una bella dimostrazione che purtroppo non sono riuscita a ricambiare, c’è solo un torneo in italia uno cerca di fare sempre bene.”

E, se Roberta dovesse rimanere a quanto ha detto, questa dovrebbe essere la sua ultima partecipazione qui al Foro. Però noi abbiamo carpito qualche sfumatura di dubbio nelle sue parole: “Non voglio dire sì o no, perché se dico sì e poi mi rivedete l’anno prossimo, mi dite che vi ho preso in giro; se dico no e poi metti che ho ancora voglia… Dipende dalla voglia, però la voglia dipende anche dai risultati… ti dico molto difficile.”

15.50 – Aggiorniamo i nostri risultati: Benoit Paire ha fatto il Benoit Paire ed ha vinto il derby francese con Mahut 6-3 6-4. Preparate i popcorn perché ora giocherà con Stan Wawrinka! Alexander Zverev continua a sorprendere: la NextGen superstar vince il suo primo match a Roma sulla NextGen Arena (un segno del destino?) contro uno dei più tosti dei qualificati, Kevin Anderson, per 6-4 4-6 6-4. Al secondo turno lo scontro con Victor Troicki

15.07 – Bellis e Bertens vincono in contemporanea e si scontreranno al prossimo turno. Catherine “CiCi” Bellis ha soli 18 anni, arriva dalle qualificazioni e ha battuto la numero 62 del mondo in due set 6-4 7-6(6), e deve ancora perdere un set dopo tre partite! Kiki Bertens è un ex semifinalista del Roland Garros e ha battuto la romena dal dritto slice, Monica Niculescu, rimontando 2-6 6-2 6-1.

14.44 – Il King of Clay, Rafael Nadal, in conferenza stampa, sente di essere parecchio sicuro con il suo tennis: “Ho già vinto tre tornei sulla terra. Sono felice per la mia stagione, non solo sulla terra. Sto giocando molto bene dall’inizio dell’anno. Ma è importante aver cominciato sulla terra a questo modo. Sento molte emozioni da tutte le parti in cui gioco, perché ho avuto molto successo nella mia carriera e cerco di godermi ogni momento in cui torno a giocare di nuovo questi eventi. Ora sono a Roma. Il passato è passato. Ho avuto degli incredibili ricordi qui, un sacco di match importanti.”

Lui ha giocato e vinto tre tornei consecutivi sulla terra rossa e ora giocherà il quarto, mentre invece altri come Federer hanno scelto di saltarla completamente, due maniere di ragionare completamente diverse: “Tutti fanno quello che credono sia meglio per loro. Se Roger non ha giocato nessun torneo prima di Parigi, è normale che salti anche questo, no? Probabilmente lo sapeva già prima, ma non voleva annunciarlo. Ma io credo che, logicamente, se non giochi nessun evento su terra e poi inizi da quello più importante, al meglio dei cinque set, non sembra una cosa logica. Quindi credo sia una decisione normale.”

Ma Rafa farebbe mai lo stesso, saltare una parte di stagione? “Oggi se non giochi, prendi zero punti nel ranking. È molto difficile decidere di saltare completamente una superficie, e anche Masters 1000 o i Grand Slam, forse non è la migliore idea. Roger, lui è in un momento della carriera che lo può fare perché ha giocato molto bene all’inizio di stagione. Può farlo certamente. Ma per tutti gli altri sono sicuri che non è una situazione ideale.”

Nadal entra a Roma come primo nella Race, e potrebbe essere n°1 a fine anno: “Voglio stare in alto nel ranking, perché significa che gioco bene. Ma non proverò ad essere ancora numero 1 al mondo. Se succede perché gioco molto bene, ottimo. Ma non sistemerò il mio calendario per diventarlo. L’unica cosa che mi preoccupa è stare in forma ed essere competitivo.”

14.35 – 6-2 6-1, al secondo matchpoint per la russa Roberta Vinci ha giocato una palla corta come a gettare la spugna, “o la va o la spacca”. Non è andata. Ekaterina Makarova, ha chiuso il match con un vincente lungolinea e al secondo turno e affronterà Cibulkova. Mentre Roberta Vinci è l’ultima italiana tra le donne ad abbandonare il torneo. Rimane solo Fabio Fognini tra gli azzurri.

Chiude in contemporanea anche Daria Gavrilova, che ha strappato il servizio a Madison Keys nel momento più teso del match, sul 5-5, e poi ha chiuso al servizio con il punteggio di 2-6 7-5 7-5. Gavrilova giocherà con Caroline Garcia al secondo turno

14.22 – Makarova sopra di due break con Vinci, 6-2 4-1 sul Pietrangeli. Mentre invece Jelena Ostapenko si qualifica al secondo round con una vittoria su Shelby Rogers, e al secondo turno trova la testa di serie numero tre Garbine Muguruza!

13.58 – Niente da fare, Makarova è sopra di un break anche nel secondo set. Sul Centrale invece Gavrilova dopo aver concesso il break siaguratamente con un dritto in tribuna lo recupera subito nel game successivo.

13.47 – Doppio break per Ekaterina Makarova, 6-2. Vinci deve alzare il livello se vuole giocarsela davvero, il suo slice non fa abbastanza male e Makarova è libera di pressarla con i colpi da fondo. Nessuna palla break sul servizio dell’avversaria, l’italiana non riesce a mettere pressione.

Daria Gavrilova porta il match al terzo con Madison Keys, sopra 5-2  ci ha messo un po’ di più ma alla fine ha chiuso il set per 7-5.

13.30RITIRO di Nick Kyrgios per un infortunio all’anca. Al suo posto Alexandr Dolgopolov come lucky loser, che se la vedrà con Roberto Bautista-Agut, lo spettacolo è comunque assicurato.

13.10 – È arrivata in conferenza stampa la campionessa di Madrid, Simona Halep, che molti considerano la favorita per la vittoria qui. “La favorita? Chi lo ha detto?” dice lei scherzando, ma la terra rossa è la sua superficie ideale, ed infatti lei è ex finalista del Roland Garros. “Nessuna pressione eh? (ride) Ho giocato bene a Madrid come gli anni precedenti. Mi sento sicura di me, ma questo è un altro torneo, altre partite, non sto pensando a dover vincere qua, e non penso di essere la favorita. Penso soltanto a recuperare velocemente da settimana scorsa e al mio prossimo match.”

Halep giocherà un complicato secondo turno con Laura Siegemund, che l’ha battuta due volte su due in passato: “Sì, ma quello era Stoccarda e lei ha un feeling speciale col torneo. Ci sono molte giocatrici difficili da affrontare, devi giocare con tutte, tutti i tipi di gioco. Non penso a voler evitare qualcuno nel tabellone, gioco con chi mi trovo davanti.”

L’anno scorso Simona ha perso al primo turno qui a Roma, ma un anno in più fa la differenza: “Mi sento più forte dell’anno scorso, mentalmente e fisicamente. Non credo di aver cambiato il gioco più di tanto, ma osservo molto di più il gioco e guardo molto di più l’avversaria. Non è cambiato molto ma mi sento differente e ho un anno inpiù, qualcosa deve essere cambiato” 

13.01 – Johanna Konta, Anastasia Sevastova e Pablo Cuevas passano il turno! La britannica fatica solo un set e poi chiude 6-3 6-0, regalando a Putintseva un bel bagel da assaporare, visto che siamo in orario di pranzo. Sevastova chiude la pratica Begu in due set, 6-4 6-4; mentre Cuevas liquida Mannarino 6-3 7-6(2). Konta è al terzo turno aspettando Tsurenko o Venus. Sevastova è al secondo e gioca con Pavlyuchenkova. Anche Cuevas è al secondo e giocherà con Thiem nella rivincita della semifinale di Madrid, persa dall’uruguagio.

12.50Il Pupone in da houz! È la vostra occasione per strappargli un autografo, se siete dei fan di Francesco Totti! Sempre fedele agli Internazionali, anche se il suo amico Federer quest’anno non c’è.

12.43 – Anett Kontaveit è al secondo turno! Batte Andrea Petkovic in due set, 6-3 6-4, e nega il derby tedesco di secondo turno con Angelique Kerber. Kontaveit proviene dalle qualificaizoni.

Mentre Schwartzman pareggia i conti con Sock con un secco 6-1 e si va al terzo.

12.20 – Konta chiude il primo set 6-3 con un doppio break su Yulia Putintseva. Ha strappato il servizio alla kazaka in un game durato 10 minuti e al quinto setpoint. Anche Sevastova è in vantaggio su Begu di un set. chiuso 6-4. Sevastova è una delle giocatrici più in forma del circuito, ha fatto SF a Madrid settimana scorsa ed è entrata nella top20 di recente

12.16 – Vi ho detto che Cuevas ha fatto il colpo dell’anno la settimana scorsa a Madrid no? Bene, Mannarino ha deciso di voler fargli concorrenza con questa palla corta dell’altro mondo. La NextGen Arena è esplosa. Il punteggio ora è sul 3-2 Mannarino, senza break.

https://twitter.com/TennisTV/status/864439038484160512

11.55 – Anett Kontaveit conquista il primo set di giornata contro Andrea Petkovic! Petkovic era stata avanti 2-1 con break ma la estone ha rimontato e chiuso il set 6-3 annullando ben quattro palle del controbreak nel game finale.

Jack Sock ha vinto il primo 6-4 su Schwartzman, non riuscendo a servire per il set ma breakkando l’avversario nel game successivo. Chiude anche Pablo Cuevas il primo set su Mannarino, 6-4 ma poteva essere tranquillamente 6-2. Ma chi è Pablo Cuevas? Quello che ha fatto il colpo dell’anno fino ad adesso.

11.40 – Johanna Konta avanti di un break su Putintseva! La testa di serie numero 5 e n°6 del mondo si è conquistata due palle break, annullate da un passante chirurgico e da un errore in risposta al servizio, ma la terza è quella buona: 3-2 e servizio nel primo set.

11.32 – Match tutti molto equilibrati al momento. Solo Cuevas, recente semifinalista a Madrid, è in vantaggio di un break su Mannarino. Andrea Petkovic aveva un break di vantaggio su Kontaveitt ma se l’è lasciato sfuggire e lo stesso vale per Sevastova e Begu, che si sono breakkate e controbreakkate nei game iniziali.

10.52 – Giornata che sta per iniziare. Al solito, fa caldo, molto caldo. Prendete un ventaglio che distribuiscono le ragazze Mastercard e rinforzatevi con un regalo delle ragazze Actimel. Meteo, orari di gioco, tabelloni, allenamenti, li trovate tutti sulla nostra App o sul nostro sito. Oramai lo sapete a memoria e lo ripetete nel sonno. Noi saremo qui a sudare con voi, a seguire i match più importanti, le conferenze stampa e tutte le curiosità. Stay tuned e buon tennis!

GLI ITALIANI IN CAMPO

Fabio Fognini vs Andy Murray (Centrale, non prima delle 9) – Numero 1 d’Italia contro il numero 1 del mondo. Murray non è al meglio, Fognini si sente bene in campo e ha detto che può dire la sua. E noi vogliamo vederlo ancora esultare con il pollice in bocca. Ché poi siamo a Roma, quindi occhio alla violazione di copyright.
Roberta Vinci vs Ekaterina Makarova (Pietrangeli, dalle 12.30 circa) – Roberta ha detto che proverà a “non fare cagare come al solito” (citiamo testualmente). Ancora manca una vittoria italiana nel tabellone femminile, che sia la volta buona?

LA NOSTRA SELEZIONE DI MATCH-POPCORN DA SEGUIRE

Daria Gavrilova vs Madison Keys (Centrale, ore 12.00) – Keys è la finalista dell’anno scorso, Gavrilova si è scordata di iscriversi al torneo ma ha passato alle qualificazioni. È un Davide contro Golia al femminile, Daria è alta 1,66 centimetri contro gli 1,80 di Madison. Dinamicità contro potenza
Maria Sharapova vs Mirjiana Lucic-Baroni (Centrale, non prima delle 19.30) – Bordate a destra e a manca per questo match che è la rivincita di quello andato in scena a Madrid appena una settimana fa. Allora vinse Maria in tre set, ma oggi?
Andy Murray vs Fabio Fognini (Centrale, dalle 21.00) – vi abbiamo già detto tutto.
Roberta Vinci vs Ekaterina Makarova (Pietrangeli, 12.30 circa) – anche qua, già abbiamo parlato.
Kevin Anderson vs Alexander Zverev (NextGen Arena, 12.30 circa) –  Magari finisce tanto a poco, ma dovete vedere in azione Zverev, che da tutti è visto come il futuro n°1 del mondo.
Nick Kyrgios vs Roberto Bautista-Agut (Pientrangeli, 17.00 circa) – Spettacolo assicurato con Nick in campo. Amanti dei tweener, e dei colpi spettacolari? Questo è il vostro match. (UPDATE: Kyrgios s’è ritirato per un fastidio all’anca ed è rimpiazzato da Dolgopolov ed è comunque un gran match.)
Nicolas Mahut vs Benoit Paire (Campo 2,. 12.30 circa) – Focoso derby francese. Se Paire in giornata, fa vedere gran tennis. Se non è in giornata, fa vedere grandi scenate. In tutti e due i casi, popcorn assicurati.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close