News
In Evidenza

Medvedev sfata il tabù “Foro Italico”

Daniil vince il suo primo match in carriera agli Internazionali BNL d’Italia battendo Emil Ruusuvuori in due set. “Per me sulla terra è sempre un po’ difficile ma voglio dire la mia nel torneo”

Si gira verso il suo angolo e sorride Daniil Medvedev dopo aver colpito il sesto ace del suo incontro sul Pietrangeli, una curva velocissima con la palla che pizzica la riga al centro del campo, imprendibile. Il modo migliore per trasformare il match point e aggiudicarsi la vittoria contro Emil Ruusuvuori nel suo esordio agli Internazionali BNL d’Italia 2023, col punteggio di 64 62 in 1 ora e 28 minuti di gioco. Potrebbe sembrare routine per il tennista più vincente in stagione, sbarcato a Roma con il record complessivo di 33 successi e sole 5 sconfitte (con 4 titoli in singolare), ma invece non è una vittoria qualsiasi: nelle tre precedenti partecipazioni agli IBI Daniil era sempre uscito dal campo sconfitto. Al quarto tentativo ha sfatato il “tabù” IBI e avanza finalmente nel torneo, dove al terzo turno affronta lo spagnolo Bernabe Zapata Miralles (n.38 ATP, al best ranking in carriera).

Il moscovita nell’incontro odierno ha impiegato qualche game per trovare il miglior feeling e rompere il ritmo a Ruusuvuori, scattato meglio dai blocchi, più sicuro nel costruire il suo tennis di pressione, ordinato ma privo di cambi di ritmo. Troppo attendista invece Medvedev, che stazionando ben dietro la riga di fondo non riusciva a trovare profondità, lasciando campo al rivale. Con un doppio fallo Daniil cede il primo turno di servizio, crollando sotto 3-0. Evidenti le incertezze dell’ex n.1 al mondo: appena provava a cambiare ritmo accelerando col diritto perdeva la misura, non trovando buoni appoggi sul terreno. Il “peccato originale” del tennis di Medvedev sulla superficie a lui più ostica. Con grande pazienza si è messo a “remare”, accettando lunghi scambi per trovare sensazioni e sciogliersi. Nel quinto game, in risposta, da vero giocatore di scacchi ha cambiato le pedine sul tavolo da gioco: con tagli e smorzate ha spezzato la velocità di crociera nello scambio di Emil, sorprendendolo e portandolo all’errore. La tattica ha funzionato, Daniil ha via via preso sicurezza nello scambio, ha avanzato la sua posizione e ha iniziato a spostare lateralmente il finlandese, costretto ora a rincorrere e colpire fuori dalla sua zona ideale. Il match è girato nelle mani di Medvedev, che in risposta nel nono gioco ha strappato tre palle break portandosi 0-40 e convertito la terza per il 5-4. In sicurezza si è aggiudicato il primo parziale 6-4.

Il secondo set scatta con tre break consecutivi e il 2-1 Medvedev, molti errori in questa fase da parte di entrambi e un po’ di nervosismo per qualche chiamata contestata. Forte del vantaggio, Daniil mette il pilota automatico, tiene con agio i suoi turni di servizio e in risposta sul 4-2 inchioda Ruusuvuori sul rovescio, portandolo all’errore. Il finlandese subisce un altro break, forzando un diritto in spinta in corridoio. Medvedev chiude l’incontro 6-2 al terzo match point, esultando per la prima volta sul rosso del Foro Italico.

“Finalmente ho vinto la prima partita a Roma” afferma sollevato Daniil a fine match. “In passato forse avrei già meritato di vincere, ma non è successo, è andata così. È bello averlo fatto oggi di fronte a così tanto pubblico, siamo in un luogo incredibile, è davvero bello essere qua. Ho giocato bene oggi, per me sulla terra battuta è sempre un po’ difficile… Questa settimana voglio provare a giocare il mio miglior tennis, ci sono avversari molto forti ma sono qua pronto a dire la mia”.

Dopo l’avvio incerto, il 27enne moscovita è cresciuto al servizio concludendo l’incontro con due prime palle su tre in campo, vincendo quasi 3 punti su 4. Il rendimento della battuta è sempre un aspetto decisivo nel suo tennis, ma sul “rosso” non basta, e lui ne è consapevole. La difficoltà nel vincere il suo primo incontro al Foro Italico è la conferma di come il suo tennis sulla terra battuta sia come “spuntato”. Molto dipende dalla sua difficoltà di spostamento. Ne ha parlato appena sbarcato a Roma pochi giorni fa nelle interviste del media day: “Credo di essere migliorato quest’anno sulla terra battuta, alla fine più riesco a giocare su questa superficie più miglioro. Da giovane ho giocato tantissimo sulle superfici in cemento più rapide, e non così tanto su terra. Giorno dopo giorno mi sento più a mio agio sulla terra battuta, continuo ad aver poche aspettative ma sento di poter giocare bene in questo torneo. Credo di muovermi meglio ora sul “rosso”, rispetto alle prime settimane nelle quali per me è difficile scivolare e trovare i giusti riferimenti sulla palla. Scivolo meglio sui campi in duro perché lì riesco a fermarmi con più controllo rispetto alla terra perché c’è più grip. Su terra battuta a volte invece sbaglio il tempo della scivolata, ora sento di andare meglio”.

Roma 14 maggio 2023 Internazionali BNL d’Italia 2023 – Foto Adelchi FIoriti/FITP

Un’analisi lucida quella del moscovita, consapevole di quanto la velocità di spostamento, copertura del campo e tempo d’impatto sulla palla siano uno dei suoi punti di forza. Sulla terra battuta la difficoltà nel muoversi con sicurezza impoverisce la sua prestazione, ancor più perché negli scambi tende a stazionare in una posizione discretamente arretrata, dalla quale a differenza dei campi più rapidi è molto complicato far schizzare via la palla con i suoi cambi di ritmo. Allo stesso tempo fa fatica a riguadagnare campo e diventare aggressivo. Proprio nella vittoria contro Ruusuvuori è riuscito ad imporre le sue variazioni appena si è avvicinato alla riga di fondo, accelerando i tempi di gioco.

Medvedev sta lavorando per migliorare su terra battuta, trovare i giusti riferimenti e digerire quelle scivolate che proprio non riesce a mandar giù. È l’unica strada per diventare davvero competitivo anche sul “rosso”.

Leggi anche

Title Partner

  • BNL

Main Partner

  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua

Official Partner

  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Heineken
  • TicketOne
  • Emu
  • RTL
  • Technogym
  • Nilox
  • Edison
  • eCampus
  • Vechain
  • Moscato D’Asti

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l’Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close
x ()