News
In Evidenza

MERCOLEDI’: ECCO KING RAFA
Occhio a Delpo. Esordio per Kerber e Muguruza

Questo contenuto è stato pubblicato 5 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali BNL d’Italia.

Non è un caso se mercoledì, storicamente, è il giorno con maggiore affluenza di pubblico. Il tabellone si allinea agli ottavi e si trova il giusto mix tra qualità e quantità. Quest’anno non farà eccezione, con un programma da vivere dalla prima all’ultima palla. Si parte con le donne: alle 11 del mattino ci sarà l’imbarazzo della scelta: la Next Gen Arena ospiterà il match tra Elina Svitolina e Alize Cornet. Per l’ucraina sarà l’esordio, mentre la francese è chiamata a ripetere la bella prestazione con cui ha superato Sara Errani. Può venire fuori un match molto combattuto. Curiosità per il primo incontro sul Pietrangeli: in campo Simona Halep, vincitrice a Madrid e – probabilmente – favorita del torneo. La rumena dovrà stare attenta alle geometrie imprevedibili di Laura Siegemund, una per cui vale sempre la pena pagare il biglietto. In campo femminile non esiste la Next Gen, ma chi ama scoprire le giovani potrà fare un salto sul Campo 1, dove la più giovane tra le top-100, CiCi Bellis, sfida Kiki Bertens (semifinalista al Roland Garros 2016). Se vi capita, osservate la facilità con cui la californiana spinge con il dritto. A ora di pranzo, consigliamo di recarsi sulla Next Gen Arena: in campo Juan Martin Del Potro, autore di uno splendido primo turno contro Grigor Dimitrov. Si pensava (e tutto sommato si pensa ancora) che la terra battuta non sia la sua migliore superficie. Ma contro Dimitrov ha dato spettacolo e poi, a Parigi, vanta comunque una semifinale. Il test contro Kyle Edmund ha un certo valore: il britannico è in crescita e spesso riesce a giocare alla pari con i migliori. Per intenderci, a Monte Carlo ha tolto un set a Rafael Nadal. Se “Palito” troverà il giusto feeling, chissà che non possa essere lui l’anti-Nadal in questo torneo. In fondo lo ha battuto alle Olimpiadi di Rio, dove la velocità della superficie non era così diversa da quella di Roma…

Sul Centrale si parte con l’esordio di Kei Nishikori, opposto al redivivo David Ferrer. A seguire, nel cuore del pomeriggio, Rafael Nadal annuserà per la prima volta la terra rossa romana. Sette volte vincitore al Foro Italico, nonché imbattuto in stagione sulla terra battuta, sfida il connazionale Nicolas Almagro. Sarà il 16esimo scontro diretto, con un bilancio che parla chiaro: 14-1 per Rafa, la cui unica sconfitta risale ai quarti di Barcellona 2014. A seguire, il match più interessante del tardo pomeriggio è l’esordio di Dominic Thiem. Per una serie di ragioni, l’austriaco è il più accreditato rivale di Rafa Nadal nell’ultimo mese. Sarà una sfida tra due grandi interpreti del rovescio a una mano, nonché un replay del match di quattro giorni fa a Madrid. Un bel colpo per Roma, che avrà al secondo turno quella che a Madrid è stata una semifinale. Se preferite il tennis femminile, occhio all’estone Anett Kontaveit, prima avversaria di Angelique Kerber. Per la testa di serie numero 1 sarà un esordio tutt’altro che semplice. La Kontaveit, classe 1995, ha davvero ottimi margini di miglioramento. Gioiscono anche i possessori del biglietto per la sessione serale: alle 19.30, in campo due giocatori molto spettacolari come Stan Wawrinka e Benoit Paire. Lo svizzero ci ha ormai abituato a un rendimento altalenante, ma se azzecca la settimana giusta è uno spettacolo. Stesso discorso per il francese, sia pure a un livello più basso. E non dimentichiamo che Benoit vanta una semifinale in questo torneo, raggiunta tre anni fa. Molto intrigante l’ultimo match: esordio per Garbine Muguruza, campionessa in carica del Roland Garros, all’ultimo test prima di recarsi a Parigi. Per lei sarà un match molto complicato: la giovane Jelena Ostapenko, classe 1997, ha mostrato grandi potenzialità. Curiosamente, il loro unico scontro diretto risale a 12 mesi fa, proprio al Foro Italico. Fu un netto 6-1 6-4 per la spagnola ma da allora sono cambiate un po’ di cose, tutte a favore della lèttone. Anche da questo match, capiremo quali sono le reali chance d Garbine di poter difendere il titolo al Roland Garros, forse lo Slam più incerto degli ultimi anni. Ma ci sarà tempo per pensarci: adesso c’è da vivere un mercoledì d’oro, nel catino del Foro Italico.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close