News
In Evidenza

MI RITORNI IN MENTE / 1987: A ROMA TRIONFA STEFFI GRAF
LA TEDESCA BATTE GABRIELA SABATINI

Questo contenuto è stato pubblicato 5 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Nel 1987 la finale del torneo femminile di Roma vede di fronte due delle più forti giocatrici dell’epoca, Steffi Graf contro Gabriela Sabatini. La tedesca fa suo il titolo, prima e unica vittoria in Italia. Ripercorriamo il match nel racconto scritto allora su il Giornale da Lea Pericoli. “Mi ritorni in mente” è lo spazio dove rivivere le partite più belle degli IBI attraverso la penna di grandi giornalisti che quei match li hanno raccontati dal vivo.

ROMA. I Campionati Internazionali d’Italia sono stati vinti da Steffi Graf. La campionessa tedesca, con questo risultato, diventa la più pericolosa pretendente al trono mondiale. All’inizio dell’anno Steffi si è inserita di prepotenza al secondo posto della classifica mondiale e, seguendo la logica dei punti – con Martina Navratilova, che da qualche tempo non vince più – l’affermazione è a portata di mano. La verifica l’avremo al Roland Garros dove sarà presente anche Chris Evert che, liberatasi dal secondo cognome, dopo il divorzio da John Lloyd, gira i tornei innamoratissima di un muscoloso signore (così lo descrivono le pettegole dell’associazione femminile). Chris, persa d’amore, non solo ha abbandonato il marito ma anche il suo vecchio coach, Dennis Ralston, affidandosi alle cure del nuovo fidanzato. Vedete come sono imprevedibili le signore! Ted Tinling, indimenticabile sarto e specialista in psicologia legata al tennis femminile, per i 33 anni di Chris aveva pronosticato una probabile maternità. Al contrario, la campionessa americana, colpita – dicono – da un attacco di tenero infantilismo, ha soffocato i suoi istinti materni.
Gabriela Sabatini ha lasciato il Centrale del Foro Italico sommersa da manifestazioni di affetto, con il cuore dolorante per la immensa delusione nella quale ha accomunato quasi tutto il pubblico presente. La bella campionessa argentina, per lungo momento, aveva dato l’impressione di riuscire a sovvertire il pronostico, che la voleva sfavorita. Qualche incertezza dell’avversaria, un numero imprevedibile di errori, avevano lasciato scappare Gabriela: 4-0, 5-2. E’ stato a questo punto, con il servizio a disposizione, che la bella argentina ha perso una triplice occasione.
Portatasi sul 3-5, Steffi è stata indietro sul proprio servizio per 15-30. A questo punto, la tedesca si è trovata davanti agli occhi la porta della trappola spalancata. Gabriela ha ceduto 15 scambi di fila, sprofondando nello sconforto e nella desolazione che le hanno tolto ogni tipo di forza fisica e morale. Se analizzare il comportamento di un campione non è cosa semplice, ancora più complicato è cercare di trovare giustificazioni per ciò che accade, quando in campo ci sono le signore.
Quando Steffi Graf ha vinto il primo set per 7-5, lasciando l’avversaria senza fiato, nessuno avrebbe giocato una lira sull’argentina. Ecco l’errore! Se immaginare ciò che passa nella mente di una donna è impossibile, figuriamoci prevedere soluzioni logiche in un incontro tra due ragazze che ancora devono maturare. La Sabatini è rimasta aggrappata alla nemica fino al quattro pari, per esibirsi in uno sprint finale, che le ha fatto concludere il secondo set per 6-4. Purtroppo la fiamma di speranza che aveva acceso gli animi dei tifosi, si è spenta dentro a un desolante 6-0.

Lea Pericoli (il Giornale, 9 maggio 1987)

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close