News
In Evidenza

MUGURUZA SENZA LIMITI
La spagnola ferma anche Azarenka

Questo contenuto è stato pubblicato 2 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali BNL d’Italia.

Nel 2019, Victoria Azarenka festeggiava la 500ma vittoria in carriera agli Internazionali BNL d’Italia grazie al ritiro di Garbine Muguruza. Oggi il volto da copertina della WTA dopo il lockdown, numero 14 del mondo, si è inchinata 3-6 6-3 6-4 contro la spagnola, numero 17, che festeggia la terza semifinale a Roma e si prepara a sfidare Simona Halep.

Ha rischiato, registrato 28 vincenti a 17 e commesso 36 gratuiti contro 31. Ha giocato alle sue condizioni e cambiato marcia dopo il primo set con un tennis sempre più sicuro. Terza per numero di ace nel 2020, la spagnola ha raggiunto almeno i quarti in sei dei sette tornei giocati nel 2020 ma allo US Open si è fermata al secondo turno allo US Open.

Muguruza non ha cambiato preparazione per la terra rossa, ha detto nel corso della settimana. “Sono cresciuta sulla terra, quando ero giovane giocavo solo su questa superficie” ha raccontato. La spagnola preferisce giocare con il caldo. “Con 25 gradi e il sole, qui ci sono le condizioni perfette” spiegava.

Il confronto è totale. L’esperienza, ha detto la spagnola dopo la vittoria contro Cori Gauff, “è quel che ti permette di sapere cosa funziona e cosa no, come affrontare i punti importanti”. Certo, non manca né a lei né ad Azarenka, che spesso ai cambi campo cerca di rinchiudersi nei suoi pensieri, isolata con gli occhi chiusi, come in meditazione.

Protagonista del gesto più bello del torneo contro Daria Kasatkina, che ha soccorso e consolato dopo l’infortunio e a cui ha messo a disposizione il suo fisioterapista e il suo team per ogni necessità, si gode la miglior classifica dal rientro dopo la nascita del figlio Leo. Era con lei a New York, ed è una buona notizia visto il doloroso processo con l’ex compagno per la custodia per cui ha dovuto anche rinunciare a giocare tornei negli anni scorsi.

Finalista nel 2013, da febbraio Azarenka ha promosso come suo coach l’ex sparring partner Dorian Descloix. Modesto giocatore di Montpellier, numero 666 del mondo come best ranking raggiunto nel 2010, il 32enne continua a prender parte ai campionati a squadre e si è riconvertito come sparring. L’accademia di Patrick Mouratoglou l’ha messo in contatto con la bielorussa, che ha iniziato sempre più frequentemente a chiedergli consigli. Parlano di tutto, anche di famiglia: Descloix ha infatti tre figli.

LA PARTITA

Si comprende subito che sarà una lotta per conquistare ogni centimetro utile di campo: i primi tre game durano oltre un quarto d’ora. Azarenka salva palle break in due dei primi tre turni di battuta e allunga 4-1, poi si mette sulla panchina con le gambe incrociate e i piedi uniti come nella posizione di base dello yoga. “Vika”, superiore da fondo e praticamente in ogni settore del campo, vince d’efficienza nel primo set. Commette due errori in meno, registra due vincenti in meno, vince quattro punti in più. E’ una sfida di dettagli e di caratteri, la linea della fermezza di Azarenka, almeno per tutto il primo set, paga.

Nel secondo, Muguruza alza il livello e il match diventa il più emozionante del torneo finora nel singolare femminile. Nell’ultimo game, dopo un parziale segnato da sette break, Muguruza cancella quattro chances per allungare ancora e chiude al secondo set point. Le serve un dritto dei sui, il nono vincente del set, per portare il match al terzo e trasferire il vantaggio tanto emotivo quanto competitivo nei primi game. Ma con Azarenka, con questa Azarenka soprattutto, non ci si può cullare. Da 1-3 a 4-3, il sorpasso è compiuto in pochi minuti mentre le nuvole coprono il sole e si specchiano nei gradoni del Pietrangeli con le imponenti statue a godersi lo spettacolo.

Si appanna il tennis di Azarenka, brilla di potenza il gioco di Muguruza che firma il break a zero nel nono game, va a servire per il match e alla terza occasione si prende la rivincita a un anno di distanza.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close