SERENA WILLIAMS E NA LI AVANTI TUTTA
LEPCHENKO E STOSUR SPAZZATE VIA

Se il torneo maschile ha fatto registrare i patimenti del grande favorito nel cammino verso i quarti , parliamo di Rafa Nadal ovviamente, il tabellone femminile non ha lasciato alcuno spazio a sorprese e fantasia. Avanti tutta Serena Williams e Na Li, le prime due favorite del seeding.

Serena Williams non cambia lo spartito. Quattro games lasciati mercoledì alla Petkovic, appena tre giovedì alla connazionale Lepchenko. Replicato il punteggio dell’unico precedente (Brisbane), Serenona si impone 61, 62 in un’ora e un quarto, giusto il tempo di riscaldarsi mentre l’umidità della sera avvolge il Centrale e la temperatura inizia a scendere a livelli non proprio primaverili. Non scende l’intensità del tennis della Williams, che sembra aver mandato velocemente in archivio il guaio muscolare accusato alla coscia sinistra la scorsa settimana a Madrid. A ben guardare  il tabellone, anche venerdì nei quarti non dovrebbero esserci problemi contro la cinese Zhang, 43 al mondo che ha eliminato la qualificata statunitense McHale. “Stasera non era così freddo – dice Serena – è stata davvero una buona partita contro una buona giocatrice sulla terra. Sono contenta perché sto giocando tante partite come desideravo su questa superficie”.

Na Li (Foto G. Sposito)

Na Li (Foto G. Sposito)

La cinese che si candida come anti-Willimas è Na Li va. Appena un’ora ed una manciata di minuti per battere per la prima volta in carriera Samantha Stosur, che conduceva 6-0 nei precedenti, compresa una semifinale romana nel 2011. Ne è passata di acqua sotto i ponti da quell’ultimo face to face al Foro Italico. Di lì a poco la cinese avrebbe vinto il Roland Garros, inizio di una scalata poderosa nel ranking, che la vede ormai stabile alla piazza d’onore dietro Serena Williams (anzi, nella classifica che tiene conto solo dei risultati del 2014 è lei al comando). L’asiatica si è imposta 63, 61: match in equilibrio fino al 3 pari, poi 8 games di fila per Na Li , che punta quantomeno a ripetere la finale di due anni fa, persa contro Sharapova. La cinese è nella parte bassa, quella presidiata dalle italiane. Nei quarti affronterà Sara Errani. Incrociamo le dita. “Oggi ero molto concentrata su ciò che dovevo fare in campo per metterle pressione, e ci sono riuscita. Contro la Errani sarà una partita difficile: lei è una giocatrice difficile da affrontare, gioca sempre molto bene sulla terra, specialmente nel suo Paese. Vedremo come andrà a finire”.