News
In Evidenza

PIAZZA DEL POPOLO, CUORE SPORTIVO
Ma le Soprintendenze negano i permessi

Questo contenuto è stato pubblicato 5 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Il campo in terra rossa che avrebbe dovuto ospitare le prequalificazioni degli Internazionali BNL d’Italia ’18 dunque non si farà. L’invio di una comunicazione ufficiale da parte del Comune di Roma ha confermato quanto anticipato in questi giorni dai media: il Tavolo tecnico congiunto fra le Soprintendenze ha preso in esame il progetto e ha negato i permessi necessari per l’allestimento dell’opera.

Di conseguenza gli incontri delle prequalificazioni che appassionati e turisti avrebbero potuto godersi nel centro della città si svolgeranno al Foro Italico a partire della 9 di sabato 5 maggio e fino a giovedì 10 maggio. Dunque sabato 5 e domenica 6 si potrà accedere all’area e seguire gli incontri gratuitamente.

Una decisione che evidentemente non ha tenuto in alcun conto la vera storia di Piazza del Popolo, come coltamente e argutamente ci fa notare il dottor Atelli, magistrato della Corte dei Conti, in una lettera indirizzata al Presidente della Fit Angelo Binaghi.

Nella lettera Atelli ricorda che “il binomio fra lo sport e Piazza del Popolo non è inedito: non solo il Carnevale romano contava su una lunga tradizione di tornei e corse, ma nel Quattrocento, con l’elezione al pontificato di Paolo II, venne appositamente realizzata l’attuale via del Corso, allora denominata via Lata, per tenervi la corsa dei cavalli berberi, che del Carnevale romano era uno degli eventi principali. Alla partenza, i cavalli erano raggruppati proprio sotto l’obelisco di piazza del Popolo, accanto al quale venivano costruite delle tribune dalle quali le persone potevano assistere da vicino all’inizio della gara, che si concludeva a Piazza Venezia”.

E, aggiunge Atelli, il tennis ha addirittura visto la luce nel cuore di Roma: “Nel Seicento, nel cortile di una casa di proprietà dell’Università dei Falegnami che si trovava in quella che oggi è, appunto, Via della pallacorda, venne allestito un campo destinato al gioco della pallacorda, l’antenato dell’attuale gioco del tennis. Il gioco andava per la maggiore e accendeva gli animi, tanto che, nei primissimi anni del Seicento, avvenne un grave fatto criminoso nel quale si racconta sia rimasto coinvolto anche Caravaggio, all’esito di una rissa tra gli otto partecipanti ad una partita”.

La conclusione è doverosa: “Anche ciò che a prima vista ci impressiona per troppa apparente modernità, qui a Roma, Città eterna, sa invece, sempre, anche un po’ di antico”.

Tutte storie che al Codacons, dove sono troppo impegnati a chiedere accrediti e a scrivere invettive, non hanno evidentemente avuto il tempo di studiare.

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close