News
In Evidenza

RACCHETTE DI CLASSE
BINAGHI: “SCELTA VINCENTE INVESTIRE SULLA SCUOLA”

Questo contenuto è stato pubblicato 5 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Questo l’intervento del Presidente della FIT Angelo Binaghi durante la conferenza stampa di “Racchette di Classe”, il progetto nato dalla collaborazione tra CONI, MIUR e CIP, che è stato presentato oggi nella sala conferenze del Centrale del Foro Italico a Roma, alla quale hanno preso parte anche la ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli, il Presidente della FITET Renato Di Napoli e il Segretario Generale della FIBa Giovanni Esposito e Carlo Mornati, Segretario Generale del CONI.

“Benvenuta alla ministra Valeria Fedeli e  a tutti voi. Le ultime edizioni degli Internazionali BNL d’Italia ci hanno abituato, molto più che in passato, a vedere ministri. L’anno scorso abbiamo visto anche il Presidente della Repubblica. Però devo dire che in tutti questi anni che sono stato Presidente, una ministra che è venuta due volte in conferenza stampa a parlare con noi di tennis, in questo caso di ragazzi che iniziano a giocare a tennis, è per noi un fatto veramente eccezionale, credo che non si sia mai verificato. Mi piace pensare che questo sia sintomo soprattutto di vicinanza e di passione per il nostro sport. Il progetto è al quarto anno di attività, come sapete riguarda le scuole Primarie, in particolare i ragazzi della terza, quarta e quinta classe. Il primo anno partimmo in modo assolutamente sperimentale coinvolgendo circa tremila bambini; il secondo anno siamo passati a 20 mila, il terzo a 63 mila. E quest’anno abbatteremo la barriera psicologica dei 100 mila bambini. Io credo che i numeri come al solito raffigurano meglio di qualunque discorso quello che vogliamo dire. La nostra Federazione crede in questo progetto, crede che sia non solo una mission della Federazione e del CONI portare dei ragazzini nello sport, ma anche un progetto di sviluppo del nostro settore tecnico perché in questa iniziativa coinvolgiamo tutte le categorie di bambini partendo dai disabili. Ma abbiamo inserito negli ultimi anni anche un settore di alta specializzazione, nel senso che questi 100 mila bambini devono essere per noi anche una leva dove trarre talenti, e ragazzi con capacità motorie al di sopra della media sui quali investire in modo tale da poter avere nei prossimi anni anche del materiale umano a disposizione del nostro settore tecnico che sia di elevate capacità. In questa edizione del progetto ci sono due novità: la prima alla mia destra il presidente del Tennis Tavolo Renato Di Napoli. E’ un’altra disciplina molto popolare e penso che nei prossimi anni possa diventare, insieme a noi e a questo progetto, ancora più diffusa in Italia. Quest’anno i numeri sono talmente elevati, 100 mila bambini, che abbiamo dovuto inserire una fase di selezione territoriale. A questa fase finale sono stati invitati circa 800 ragazzi accompagnati dai loro docenti scolastici, insegnanti di Tennis, Tennis Tavolo e Badminton. In totale qui ci sono oggi circa 1.400 persone. Possiamo fare questo perché abbiamo un grande sponsor che è la Kinder che ringrazio. E ringrazio anche il dottor Castiglia e Rita Grande. E abbiamo sfruttato anche la partnership che abbiamo con Trenitalia sugli Internazionali BNL d’Italia per poter far affluire in modo più facile tutti i ragazzi dal nord e sud Italia. La nostra Federazione investe più di un milione di euro in questa attività. Non ce ne pentiamo, anzi. Pensiamo che in futuro questa cifra possa anche crescere. Credo che questo sia il miglior avvio di questa edizione degli Internazionali e lo credo anche a titolo personale, perché penso che per il nostro Paese sia più importante in questo momento fare degli investimenti per cercare di avvicinare allo sport tutti i nostri ragazzi in un settore come quello della scuola dove siamo in ritardo da questo punto di vista rispetto a tutte le Nazioni più evolute, e lo sia anche se – scusate se dico una cosa un po’ forte – anche più del cercare di raggiungere qualche medaglia in più. Credo che questo sia uno degli obiettivi più importanti che il movimento sportivo italiano si debba porre adesso e per i prossimi anni. Il Presidente Malagò ha già in testa ciò che io sto dicendo. E quindi auguri a tutti quanti, credo questo sia l’avvio migliore per gli Internazionali BNL d’Italia”.

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close