News
In Evidenza

Tsitsipas al Kids Village: “Molto orgoglioso del mio viaggio”

Questo contenuto è stato pubblicato 11 mesi fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Grande ed emozionante appuntamento per i bambini al Kids Village con Stefanos Tsitsipas e Madison Keys che hanno giocato con loro, hanno fatto domande come mini-giornalisti facendo le loro domande, autografi e high five.

Quest’anno grande avvicinamento per i più piccoli e giovani tennisti durante gli Internazionali BNL d’Italia 2023, Sono arrivati più di 40 Mila tra bambini e ragazzi delle scuole e dei circoli tennis da tutta Italia, da Torino a Siracusa, frutto anche del impegno con i programmi Scuola Attiva Kids e Junior. Il progetto Racchette in classe della FITP ha portato altre migliaia di giovani ad avvicinarsi al tennis.

Un bel gruppetto di fortunati fra questi bambini, più di un centinaio, sono entrati sul campo 14, sorvegliati da maestri di tennis attentissimi e molto organizzati per tenere tutti calmi e pieno d’emozione bel attesa di giocare con i loro campioni. Per prima, è arrivata l’americana Madison Keys che ha subito palleggiato con grande simpatia. Sorridente e disponibile con tutti giovani tennisti, ha poi risposto su alcune domande dei bambini stessi: su quale fosse il suo animale preferito, sulla sua meta preferita per le vacanze tra mare e montagna, sulla giornata tipo.

“Mi sveglio alle 6.30, vado su Tik tok, poi faccio colazione, mi alleno a tennis per due ore, dopo sto un’ora e mezza in palestra, poi mi rilasso e mi butto sul divano“.

Ma alla domanda su cosa serva per essere una campionessa, Keys ha stupito tutti. “Tu lo sai? Io non l’ho ancora capito“ ha detto. Allora la giovane ragazza da Campobasso che le aveva posto la domanda, ha dato una lezione da mental coaching: “Bisogna allenarsi, impegnarsi e amare il proprio sport“. La numero 23 nella ranking WTA ha risposto “Allora ti chiamo la prossima volta che ho bisogno di un consiglio!”

La folla è aumentata al momento di accogliere Stefanos Tsitsipas, arrivato come un dio greco sotto il sole delle nuvole di passaggio al Foro Italico. Si è messo a palleggiare con pazienza con i bambini e dopo ogni mini serie, ha simpaticamente battuto il cinque per salutare ognuno di loro.

Al momento delle domande, non si è sbilanciato sulla sua destinazione preferita: “Mi piacciono sia l’Italia sia la Grecia” ha detto. Il tennista che lo ha ispirato da piccolo, ha raccontato, era “Federer, anzi Rogerio”. L’ultimo ragazzo gli ha chiesto, in greco, quanto sia stato difficile per lui giocare a tennis in Grecia. Tsitsipas ha apprezzato molto la domanda, ha fatto un lungo riflessione e rispondendo nella sua lingua e ha dimostrato una grande sensibilità e umiltà. “Essendo greco, una nazione che non ha nessuna tradizione tennistica, era molto difficile inizialmente. Non c’erano esempi, modelli di riferimento. Il mio è stato un viaggio folle e molto solitario. Vengo da una famiglia non molto ricca, non avevamo grandi risorse economiche. Sono molto orgoglioso di me stesso di aver lottato le battaglie del torneo, per essere arrivato fino a qua“.

Foto, autografi, strilli d’emozione e soddisfazione, e genitori ha cercavano scavalcare le transenne per stare vicino anche loro al campione Nr 5 del mondo,
Tsitsipas sta nel cuore anche degli italiani e sentirà la forza per dare il suo massimo a vincere contro il numero 1 del torneo, come già ha annunciato.

Leggi anche

Title Partner

  • BNL

Main Partner

  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua

Official Partner

  • Algida
  • Moscato D’Asti
  • Auricchio
  • Dunlop
  • eCampus
  • Edison
  • Emirates
  • Emu
  • Heineken
  • Hologic
  • Nilox
  • RTL
  • Rummo
  • Technogym
  • TicketOne
  • Valmora
  • Vechain

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l’Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close
x ()