News
In Evidenza

Un mercoledì da leoni
Programma da urlo al Foro

Questo contenuto è stato pubblicato 5 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Si è visto raramente, nella storia di questo torneo, un programma come quello che è stato pubblicato dalla direzione degli Internazionali BNL d’Italia pochi minuti prima delle 21 di martedì. E’ una premessa necessaria e doverosa alla giornata di mercoledì al Foro Italico, dall’ordine di gioco capace di intimorire. Ventisei incontri di singolare, tra uomini e donne, distribuiti su sette campi e con una qualità media da pelle d’oca: è questo il banchetto da grande abbuffata che si propone ai fortunati possessori di un biglietto per una delle sedi più spettacolari del tennis globale.
Provando a scegliere ciò che appare irrinunciabile, non si può che partire dall’incontro che aprirà il Campo Pietrangeli. Simona Halep, numero 1 del mondo e finalista uscente, debutta contro Naomi Osaka. La romena non dev’essere molto contenta del sorteggio, dato che il loro ultimo incontro è stata la semifinale di Indian Wells: sulla via verso il suo primo, straordinario successo in California, la ventenne giapponese lasciò appena 3 giochi a Simona. Proprio in questo torneo, Halep ha raccolto il suo primo grande risultato nel 2013, raggiungendo le semifinali da qualificata. Le bissò nel 2015, prima della sfortunata finale contro Svitolina di dodici mesi fa, condizionata pesantemente da un infortunio. Naomi, numero 21 del ranking, proverà a dare seguito all’ottima vena mostrata contro Vika Azarenka, piallata al debutto. La giapponese affronta qualsiasi cosa con ingenuità e spensieratezza rare in una tennista professionista di questo livello, e ha fatto ridere mezza sala stampa nella sua conferenza di lunedì, raccontando della sua cena imbarazzante, a Madrid, con Kei Nishikori e Miyu Kato. “Era tardi e avevo sonno, quindi ero mezza addormentata. La mia fisio continuava a dirmi ‘svegliati!’. Penso che Kei abbia avuto una stranissima impressione della sottoscritta”, ha raccontato nel suo tipico stile autoironico e scanzonato. Finita la partita di Halep e Osaka, proprio Nishikori sarà probabilmente in campo sulla NextGen Arena. Sfiderà Grigor Dimitrov, numero 4 del mondo e 3 del tabellone, che compie proprio in questo 16 maggio il suo ventisettesimo compleanno. I due si sono incontrati 4 volte, con tre vittorie del giapponese: l’ultima sfida, a Brisbane nel 2017, è andata però al tennista bulgaro. Il pronostico, considerando il buon debutto di Kei con Feliciano Lopez e la sua recente finale raggiunta a Monte Carlo, pende leggermente in favore del giapponese.
Sul Centrale, nel frattempo, il programma si apre con il nostro miglior rappresentante. Fabio Fognini, nonostante abbia annunciato di non sentirsi al meglio, si giocherà le sue chance contro Dominic Thiem, finalista di Madrid e unico matador di Rafa Nadal per le ultime due stagioni sul rosso. I precedenti (due, molto netti) e il pronostico sono per l’austriaco, ma la settimana in Spagna gli avrà sicuramente sottratto energie preziose.
Durante il suo riscaldamento, Rafael Nadal darà probabilmente un’occhiata al match in ottica quarti di finale. A seguire il sette volte campione di questo torneo, che non trionfa a Roma dal 2013, inizia la sua campagna romana contro il bosniaco Damir Dzuhmur, uno che nell’ultimo anno è cresciuto moltissimo ma che non dovrebbe presentare grossi grattacapi al boss del rosso.
Il programma sontuoso di domani prevede anche Venus Williams, campionessa di questo torneo nel lontano 1999 e impegnata contro Elena Vesnina. L’americana dalla carriera infinita è numero 8 del tabellone. Sempre a metà pomeriggio, un Pietrangeli sicuramente strapieno accoglierà Novak Djokovic, impegnato contro Nikoloz Basilashvili, il georgiano che martedì ha eliminato Filippo Baldi. Nole, testa di serie numero 11 e quattro volte campione del Foro, ha confermato di sentire un feeling particolare con Roma e il pubblico italiano.
Mentre sul Centrale Dominika Cibulkova sfida Maria Sharapova, alla decima partecipazione agli Internazionali e a caccia del suo quarto titolo (e di un rilancio che in questo momento le servirebbe come l’aria), e sulla NextGen Arena il giovane fenomeno Denis Shapovalov torna in campo contro l’olandese Robin Haase, il Pietrangeli saluta il debutto di Juan Martin del Potro. Sarà un incontro tutt’altro che scontato, e arricchito dalla grande curiosità che Stefanos Tsitsipas porta con sé. Il diciannovenne greco, già abbondantemente Top50, sfida per la prima volta il campione di Tandil, tornato al numero 6 del mondo e dotato di armi non convenzionali che, sulla carta, potrebbero renderlo uno degli outsider per il Roland Garros.
La giornata non si concluderà nemmeno con il calar del sole, dato che alle 19:30 la sessione serale si apre con Matteo Berrettini e Alexander Zverev. Una sfida che normalmente sarebbe ancora proibitiva per il 22enne romano, potrebbe riservare qualche sorpresa per l’inevitabile stanchezza che il fenomeno tedesco – fa impressione pensare che è ancora più giovane di Matteo – si porterà dietro dalle nove vittorie consecutive tra Monaco e Madrid. Neanche a dirlo, si tratta di un incontro inedito.
Una giornata che, tempo permettendo, promette di placare qualsiasi appetito tennistico, si concluderà con il debutto di Garbine Muguruza, numero 3 del seeding, contro l’australiana Daria Gavrilova.

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close