News
In Evidenza

WILLIAMS ANCORA SUL TRONO
La Keys si inchina alla regina
Per Serena è il quarto titolo al Foro

Questo contenuto è stato pubblicato 6 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali BNL d’Italia.

(Foto Giampiero Sposito)

(Foto Giampiero Sposito)

Dopo due anni Serena torna regina di Roma. E lo fa pur non giocando il suo miglior tennis, a riprova che lei è di un’altra categoria. Con buona pace di tutte le altre. Nella finale degli Internazionali BNL femminili, la Williams ha sconfitto per 76(5) 63, in un’ora e 24 minuti di partita, la connazionale Madison Keys, numero 24 del ranking mondiale.

Sono passati 46 anni dall’ultima finale tutta americana agli Internazionali BNL d’Italia: era il 1970 quando Billie Jean King batteva Julie Heldman. Oggi in campo il passato e il presente del tennis mondiale contro il futuro del tennis americano e (forse) mondiale. Serena era attesa, Madison no.
La Keys che ha recentemente cambiato coach affidandosi allo svedese Thomas Hogsted (ex, tra le altre, di Sharapova): match dopo match ha messo a posto il suo tennis. Che non ha concesso nemmeno un set. La cronaca. Madison parte con un break a zero, poi senza alcun timore reverenziale prova l’allungo (2-0). Serena prova ad entrare in partita ma fa molta più fatica nei turni di battuta rispetto alla sua giovane connazionale, davvero scatenata al servizio (con 6 ace nei primi due turni di battuta). Nel sesto game, invece, la Keys dal 40-15 commette due doppi falli e spedisce di un niente fuori il diritto concedendo alla sua avversaria una palla per il contro-break che la numero uno del mondo non si lascia sfuggire (3-3). E poco dopo è sorpasso Williams: 4-3. Madison riesce a restare agganciata ed il parziale si decide al tie-break. Il primo punto è della Keys poi Serena sale 3-1, 4-2, 5-3 ma Madison la riagguanta sul 5 pari grazie tra l’altro ad un diritto devastante. La Williams però non perdona ed archivia con un servizio robusto il primo set chiudendo il tie-break per 7 punti a 5. In avvio di seconda frazione Serena continua a tenere premuto il piede sull’acceleratore: strappa il servizio a Madison, evidentemente calata con il colpo di inizio gioco, e sale 2-0. E poi ancora 3-0 con doppio break. Quando tutto sembra perduto, però, la Williams cede un servizio commettendo ben due doppi falli (3-1). La Keys si riavvicina pericolosamente (3-2) ma Serena non si distrae e ristabilisce immediatamente le distanze brekkando ancora la giovane connazionale (5-2). Madison prova un’ultima reazione ma Serena chiude 63 grazie ad un errore di rovescio della Keys. Bellissimo l’abbraccio tra le due a fine match. Il presente è ancora è sempre Serena.

Brava Madison a sorridere nonostante la sconfitta. Una simpatia quella della 24enne di Rock Island che contagia il pubblico del Centrale che le regala una vera e propria ovazione. Poi si emozione nel congratularsi con Serena, “un esempio per me”. Poi arriva il momento di Serena, che a Roma ha giocato quattro finali vincendole tutte (quello del Foro Italico è il torneo sulla terra che ha conquistato più volte). E stupisce tutti ringraziando in italiano: “E’ molto emozionante vincere per me qui”.

Da sempre Roma è speciale per Serena: qui la più piccola delle Williams sisters ha vinto il primo torneo sul “rosso”: nel 2002 battendo Justine Henin (nel 2013 e nel 2014 gli altri due successi). Dopo 14 anni ecco un fantastico poker, che coincide con il primo successo stagionale dell’americana (a “digiuno” da 9 mesi, da Cincinnati 2015). L’ultima volta che Serena era arrivata a maggio inoltrato senza titoli risaliva al 1998, quasi un insulto per la numero uno del mondo e per il suo coach Patrick Mouratoglou. E lei ha pensato bene di rimediare, mettendo in bacheca il 70esimo trofeo della carriera (su 89 finali disputate). “Sono pronta per il Roland Garros”, ha detto a caldo, dimostrando che se c’è una cosa che non le manca è la motivazione. Alle soglie dei 35 anni la migliore è sempre ed ancora lei.

Leggi anche

Follow us

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close