News
Newsletter

Nadal e Svitolina, il re e la regina del Foro Italico

Questo contenuto è stato pubblicato 5 anni fa. Potrebbe essere riferito ad un’edizione passata degli Internazionali d’Italia.

Contrariamente a quanto accade nelle monarchie, si tratta di titoli e cariche a tempo determinato, mica a vita. Durano un anno. Ma per il campione spagnolo sarà l’ottavo anno di regno: molti coronati “veri” della storia non hanno cumulato periodi tanto lunghi.

Per l’ucraina sarà invece il secondo anno consecutivo, che non è roba da poco: significa che ha un feeling particolare con la terra rossa di Roma. Entrambi, Rafa e Elina, hanno sconfitto titolatissimi avversari: il campione uscente Alexander Zverev e la numero 1 del ranking mondiale Simona Halep.

Sono stati match dall’andamento molto difforme. Nadal ha rischiato seriamente di soccombere, dopo aver dominato il primo set e perso malissimo il secondo (6-1 1-6). Il terzo set è stato condizionato dalla pioggia, che ha imposto una sospensione della gara. Alla ripresa, Rafa non ha praticamente sbagliato nulla: 6-3.
Tutt’altra la finale femminile, che Svitolina ha condotto con straordinaria autorevolezza, nonostante la giovane età. Forse è anche stata favorita dal fatto che Halep aveva dovuto faticare parecchio per eliminare in semifinale, sabato, Maria Sharapova.

È stato un torneo perfetto, nonostante la pioggia di inizio settimana. Il fatturato della biglietteria (intorno a 11milioni e 700mila euro) non è da record ma il piccolo calo di circa il 3 per cento è stato compensato da altri ricavi, che portano il fatturato totale a 32 milioni. «Dieci milioni finiranno nelle casse di FIT e CONI Servizi», ha precisato il presidente della Federazione Angelo Binaghi.
Tramite gli Internazionali, insomma, lo sport italiano trova una parte dei finanziamenti dei quali ha estremo bisogno.

Ieri è giunta anche una notizia che farà piacere a molti: Roberta Vinci, che al Foro Italico ha giocato la sua ultima partita, lavorerà per la FIT: dopo un periodo di riposo, entrerà nel settore tecnico della Federazione. La sua esperienza sarà utilissima a fare crescere i giovani tennisti fino a farli diventare campioni: uno sport così popolare lo merita davvero.

Infine, il nostro grazie a tutti voi che siete rimasti in contatto con noi tramite la newsletter. Il nostro impegno è di raggiungervi, senza mai disturbarvi, nel percorso da qui agli IBI 2019.

Nel frattempo, segnalate ai vostri amici, sui social e nella vita reale, la possibilità di iscriversi sul sito degli IBI e di ricevere la newsletter. Darete così una mano a fare crescere il movimento del tennis italiano.

Leggi anche

Official sponsor

  • BNL
  • BMW
  • Joma
  • RealeMutua
  • Emirates
  • Dunlop
  • Algida
  • Valmora
  • FrecciaRossa
  • Ricoh
  • Pepperstone
  • Hologic
  • Eni
  • TicketOne
  • Herbalife
  • Emu
  • Technogym
  • Solgar
  • Moscato D’Asti
  • Kimbo
  • Heineken

Iscriviti alla nostra newsletter

Completa la procedura di registrazione

Letta e compresa l'Informativa Privacy, espressamente e liberamente

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.1, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, comunicazioni commerciali, promozionali e di marketing diretto attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

il trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui al paragrafo 3.2, ivi comprese quelle relative all’invio di newsletter, materiale pubblicitario e/o comunicazioni e informazioni di natura commerciale e di marketing indiretto su servizi e prodotti, relativi ad offerte, sconti e ogni altra iniziativa promozionale e di fidelizzazione adottata dai nostri partner commerciali attraverso sistemi di contatto totalmente automatizzati (ferma restando la possibilità di manifestare in qualsiasi momento la volontà di ricevere comunicazioni per le suddette finalità esclusivamente attraverso modalità di contatto tradizionali).

Annulla

Registrazione avvenuta con successo

Close